Banner Top
Banner Top
Banner Top

Vasto Marina è abbandonata a se stessa. Cosa fa il Comune?

Vasto-Marina-testataNei giorni scorsi ci siamo occupati in più di una circostanza delle condizioni in cui versa Vasto Marina e, soprattutto, la zona centrale di quello che dovrebbe essere il salotto estivo di quanti scelgono la nostra città per trascorrere le proprie vacanze. La nostra inchiesta ha evidenziato, in sostanza, tre cose che non possono preoccupare quanti hanno a cuore del turismo a Vasto: la totale mancanza di programmazione in tema di viabilità (vedrete che anche il prossimo anno ci si ricorderà di parlare di isola pedonale a fine giugno, se non oltre), il completo disinteresse per la cura dell’arredo urbano e la scandalosa programmazione in tema di servizi dal momento che i marciapiedi del lungomare di Viale Dalmazia sono rotti in più parti, la pista ciclabile a pezzi,  la cura del verde non si fa da almeno sei mesi e le palme continuano a morire. L’unica nota lieta è che la parte antistante il Monumento alla Bagnante sarà sistemata in tempi ragionevolmente brevi. In Città, tra residente e non, tra albergatori ed operatori turistici il malcontento serpeggia da settimane e settimane. Basta andare su facebook e leggere il pensiero di molti nei confronti di una Amministrazione Comunale piegata su se stessa, incapace di trovare risorse. Ferma sotto tutti i punti di vista. E’ chiaro che così facendo non si va da nessuno parte. È chiaro che ogni anno che passa la città diventa sempre più sbiadita. Se poi ci si mette anche il meteo come questa estate, si rischia davvero di toccare il fondo.

Insomma, la speranza è che l’Amministrazione Comunale si rimbocchi le maniche perché, nonostante tutto, Vasto resta bella e forse unica per l’intero Abruzzo. Perché nonostante i treni non fermino, i trasporti non funzionino ed il cartellone delle manifestazioni estive viene sempre presentato in ritardo, a Vasto i turisti continuano a venire. Il problema è che bisogna migliorarsi e guardare alto. Per riuscirci basta fare una visita di un paio di giorni a Senigallia, tanto per volere fare un esempio di una città che ha cultura dell’accoglienza e che è bene amministrata.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.