Banner Top
Banner Top

Nomina del direttore artistico del Rossetti, D’Alessandro indice una conferenza stampa di protesta

Teatro RossettiIl recente bando per il conferimento dell’incarico di direttore artistico del Teatro Rossetti è di nuovo al centro di una iniziativa di Davide D’Alessandro, che, sabato prossimo 18 ottobre, alle ore 11.00, dinanzi lo splendido teatro borbonico, terrà una conferenza stampa di protesta e di chiarezza su una vicenda “che, dopo i contorni comici, sta assumendo rilievi preoccupanti”. “Mi riferisco al Bando per la nomina del nuovo Direttore Artistico – scrive D’Alessandro –  La prova, tenutasi il 9 settembre scorso davanti alla Commissione esaminatrice, non è stata ancora inspiegabilmente chiusa e, a distanza di un mese, non è stato ancora comunicato l’esito. Ci sono quattro candidati, fior di professionisti con eccellenti curriculum, in attesa di giudizio. Sul tavolo, accanto a me, ci sarà un cesto di banane. A ogni giornalista ne verrà offerta una. La mangeremo insieme. La banana è un frutto prezioso, purtroppo assurto a simbolo di un’Amministrazione che sta calpestando il diritto e la legalità su vari fronti, come urlato a gran voce giorni fa anche dal Corpo di Polizia municipale. La stagione 2014-2015 incombe. Non c’è più tempo da perdere. I tanti amici del Teatro e della Musica di una città in continua decadenza non possono più attendere, con il rischio di perdere persino il poco, il pochissimo che è rimasto.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.