Banner Top
Banner Top

Metanodotto e centrale gas, la Regione cancella la convocazione della Conferenza di Servizi

regioneUna nuova conferma sulla volontà del nuovo governo regionale di opporsi alla localizzazione del metanodotto e della centrale di compressione del gas nel sulmonate è giunta proprio stamane con l’approvazione, da parte della Giunta di palazzo Silone, della proposta di richiesta di cancellazione della convocazione della Conferenza di servizi originariamente  fissata per il 30 settembre.

E non poteva essere altrimenti dopo che il vice-presidente nonché assessore alle Attività produttive della Regione, Giovanni Lolli, di origine aquilana, nei giorni scorsi si era espresso duramente contro la realizzazione di quegli impianti e richiesto una diversa collocazione sia per il metanodotto, da impiantare lungo la costa, che per la centrale, con l’ipotesi più accreditata identificata nel territorio di Cupello.

Richieste che la Regione avanza al Ministero dello Sviluppo economico e alla Commissione ambiente della Camera dei deputati che dovranno istituire un tavolo istituzionale tra i soggetti interessati per individuare un tracciato alternativo al di fuori della dorsale appenninica.

Intanto sono molte le voci che si sono già levate contro l’ipotesi che il tutto venga ad interessare il vastese.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.