Banner Top
Banner Top

Eservol, 350 volontari per le prove di soccorso organizzate dalla Fir Cb

san salvo-simulazione soccorso - 21Partiranno dal campo base allestito nella zona degli impianti sportivi di San Salvo Marina i 350 volontari giunti da tutta Italia per Eservol, l’esercitazione nazionale della Federazione Italiana Ricetrasmissioni Citizen’ Band (Fir Cb) con diverse prove di soccorso che si terranno fino al 28 settembre. Per le prove sono stati previsti 13 scenari che riguarderanno la simulazione di una caduta di un elicottero, l’evacuazione di una scuola, la caduta di alberi, azioni di soccorso in mare con la preziosa collaborazione della Guardia costiera e tanto altro ancora, naturalmente non solo sul territorio di San Salvo, dove è stato allestito il “campo base”, ma in tutto il vastese e oltre.
Ieri mattina presso l’Aula consiliare del Comune di San Salvo la conferenza stampa per la presentazione dell’iniziativa con il sindaco Tiziana Magnacca, il presidente nazionale Fir Cb, Patrizio Losi, Saverio Olivi, coordinatore nazionale Fir Cb, Luciana Graziani, presidente Fir Abruzzo e l’assessore provinciale Tonino Marcello.
In apertura i saluti e i ringraziamenti del sindaco, che ha sottolineato l’importanza della manifestazione, “un’iniziativa di rilievo nazionale e che attiene al mondo del volontariato, un settore che fa grande la nostra nazione. Le prove previste consentiranno anche di verificare se il nostro piano di Protezione Civile è adeguato nel caso di eventi calamitosi, ed eventualmente valutare dei correttivi”. Il primo cittadino di San Salvo ha anche precisato che la popolazione di San Salvo non sarà avvisata in anticipo dei vari scenari che andranno a comporsi, per rendere più “vera” l’esercitazione, anche se naturalmente di volta in volta verranno date le delucidazioni del caso, in corso d’opera.
Il presidente Losi si è detto orgoglioso di poter effettuare Eservol in Abruzzo, una scelta “naturale” dopo l’intensa esperienza del terremoto di L’Aquila, a seguito della quale la Fir Cb ha deciso di ampliare le proprie competenze oltre il settore delle telecomunicazioni; in questo senso, quello di San Salvo sarà un banco di prova importante per valutare i progressi fatti nei nuovi settori di competenza.
A seguire, la dottoressa Maria Luisa Ciufici Del Forno, responsabile del comitato locale della Croce Rossa Italiana di Vasto, ha annunciato che sarà garantita un’assistenza sanitaria 24 ore su 24, con due ambulanze, e saranno seguite tutte le simulazioni con volontari e mezzi. Non è mancata nemmeno una nota velatamente polemica nei confronti di alcune associazioni di Protezione Civile locali, accusate di travalicare i propri compiti strettamente istituzionali: “Ognuno dovrebbe fare solo quello che sa fare e solo per compiti che gli sono stati assegnati”.
Per l’amministrazione provinciale, infine, presente l’assessore Tonino Marcello, il quale ha ringraziato amministrazione comunale e associazioni per l’importante evento promosso, che naturalmente necessita di un imponente lavoro logistico e organizzativo.

  • san salvo-simulazione soccorso - 21
  • san salvo-simulazione soccorso - 24
  • san salvo-simulazione soccorso - 27
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.