Banner Top
Banner Top

D’Alfonso chiede una accelerazione sulla definizione dei piani regolatori portuali abruzzesi

Porto di VastoIn quel di Pescara nei giorni scorsi si è tenuta una importante riunione sul futuro dei porti abruzzesi. Al vertice erano presenti  il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, il presidente del Consiglio Superiore Lavori pubblici, Massimo Sessa, il Comandante della Direzione marittima di Pescara, Enrico Moretti, ed il direttore regionale dell’assessorato ai Trasporti, Carla Mannetti.

Si è parlato di come risolvere i problemi del bacino di Pescara ma, soprattutto, al centro della riunione, è stato il tema dei Piani regolatori portuali abruzzesi. D’Alfonso, in particolare, ha chiesto il sostegno ed il supporto delle competenze tecniche ed amministrative del Consiglio superiore dei Lavori pubblici e del suo vertice rispetto al completamento delle procedure necessarie per la definizione dei piani regolatori portuali di Pescara, Ortona e Vasto, quest’ultimo già approvato.

Il presidente della Giunta, nel corso dell’incontro, nel mettere in risalto “lo spessore, il pregio e l’antica tradizione” di questo importante organo tecnico consultivo del ministero delle Infrastrutture e ne ringraziare il presidente Sessa per la disponibilità, ha ricordato che “per una generazione intera il Consiglio Superiore dei Lavori pubblici è stato il luogo della valutazione delle opere pubbliche che venivano realizzate ed oggi questo enorme giacimento di conoscenze e professionalità può rivelarsi determinate per portare a soluzione le criticità dei nostri porti.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.