Banner Top
Banner Top

Pizzoferrato, sequestrato impianto fotovoltaico

campo_fotovoltaicoIn località Piana del Mulino di Pizzoferrato è stato sequestrato un impianto fotovoltaico da due mega watt in quanto realizzato,  pare, in violazione della vigente normativa del settore. Il sequestro con il conseguente distacco dell’impianto è stato disposto dal dott. Massimo Canosa, gip del tribunale di Lanciano, che ha accolto la richiesta formulata dal procuratore Francesco Menditto. Le indagini sono state condotte dal Corpo Forestale dello Stato in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri.

Sette le persone indagate: un amministratore comunale oggi non più in carica, un dipendente comunale e cinque collaboratori e responsabili della società che hanno eseguito i lavori e curato la gestione dell’impianto fotovoltaico. I sette sono indagati per reati in materia di edilizia e ambientale. Il dipendente comunale dovrà rispondere anche del reato di falso. “L’impianto fotovoltaico – si legge in una nota della Procura della Repubblica di Lanciano – sarebbe stato sdoppiato in due per aggirare le normative di autorizzazione violando così le restrittive disposizioni relative agli impianti di maggiore dimensione”. Il Procuratore Francesco Menditto ha inviato gli atti, per quanto di competenza, alla Corte dei Conti, al ministero dell’Ambiente e alla Regione Abruzzo.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.