Banner Top
Banner Top

In frantumi la bacheca di Fratelli d’Italia in centro storico

Il vandalismo non risparmia neanche le bacheche dei partiti politici tant’è che nei giorni scorsi è stata mandata in frantumi la vetrinetta di quella di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale posizionata in via Marchesani.

Un gesto che ha scatenato le ire degli esponenti vastesi del partito di Giorgia Meloni.“Se pensano di mettere paura a qualcuno o di fermare qualche nostra battaglia, si sbagliano di grosso” ha detto senza tentennamenti Marco di Michele Marisi, che ha aggiunto: “Atto di vandalismo, antipatia politica o segnale che sia, abbiamo sporto regolare denuncia, stamani, presso il Commissariato di Vasto, verso ignoti. Non vogliamo speculare sulla questione sicurezza, ma non si può non considerare anche questo, al di là della natura dell’atto che ci auguriamo le indagini riusciranno a far emergere, l’ennesimo segnale di un centro storico in preda a vandali e delinquenti.”

“Indipendentemente dal movente dell’accaduto – ha aggiunto il Consigliere comunale di Fratelli d’Italia-An, Etelwardo Sigismondi – devo purtroppo constatare l’ennesimo episodio di vandalismo compiuto nel centro storico della città. Da tempo siamo impegnati in una serrata campagna di denuncia dello stato di insicurezza della città ed in particolare del cuore antico di Vasto. Non mi meraviglierei affatto se proprio queste nostre attività abbiano spinto mani ignote a compiere un simile atto di teppismo nei nostri confronti. In ogni caso – ha concluso Sigismondi – l’impegno di Fratelli d’Italia-An sul tema della sicurezza, va avanti.”

  • VETRO SFONDATO 1
  • VETRO SFONDATO 2
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.