Banner Top
Banner Top

D’Alfonso incontra i sindaci della Valle del Trigno

d'alfonso-valle del trignoIeri mattina i sindaci di alcuni comuni della Valle del Trigno, sia abruzzesi che molisani, hanno incontrato il presidente di Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, per sottoporgli l’ipotesi di creare un “marchio d’area” che aiuti la zona di confine ad attirare un turismo sostenibile, ipotesi che D’Alfonso ha accolto con entusiasmo.
Il primo passo sarà la firma di un protocollo d’intesa tra le due Regioni, che certifichi l’avvio di una strategia volta a favorire lo sviluppo del territorio. “Vogliamo aprirci al Molise – ha spiegato Marco Monaco, sindaco di Tufillo – e dare un’impronta chiara ad una zona che va considerata come una macro-area. Abbiamo già un nome provvisorio: Marca del Trigno – Terre sostenibili”. Secondo Beniamino Di Rico, docente di Urbanistica alla facoltà di Architettura di Ascoli Piceno nonché consulente del progetto, “l’obiettivo è rendere appetibile il territorio”.
Il presidente D’Alfonso ha mostrato di gradire l’iniziativa: “È giusto abbattere i confini perché l’Alto Molise è molto bello e si può creare una sinergia. Credo molto in questa proposta, perché la Valle del Trigno può diventare un esempio virtuoso come quello di Abbateggio, un paese che il sindaco Antonio Di Marco ha trasformato in gioiello. Occorre una grande elaborazione progettuale e poi il reperimento delle risorse, e sotto questo aspetto la Regione farà la sua parte”.
Parlando poi del rapporto con il Molise, il presidente ha poi aggiunto: “Insieme a questa regione creeremo un assessorato alla Marca Adriatica che si occupi per prima cosa delle infrastrutture”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.