Banner Top
Banner Top

Regione in ritardo nel concorso per il conferimento delle nuove sedi delle farmacie comunali

olivieri_mario“La Regione Abruzzo è in notevole ritardo nell’espletamento del concorso per il conferimento delle nuove sedi delle farmacie territoriali, conseguente alla rideterminazione delle piante organiche da parte dei comuni della Regione, avvenuta a suo tempo”: ad affermarlo è il neo-presidente della Commissione Sanità della Regione Abruzzo, Mario Olivieri.

“Non è comprensibile – aggiunge l’esponente di Abruzzo Civico – la motivazione di tale ritardo che, nel mentre non rispetta i tempi dettati dalla norma legislativa, D.L 24/1/2012 n.1, convertito in legge (presentazione delle domande entro l’11/1/2013 ed espletamento del concorso entro il 2013 ), determina una  mancata opportunità per migliorare la situazione occupazionale ed economica di professionisti che, probabilmente in questo momento non sono stabilmente occupati.

Il numero delle sedi da ricoprire nella nostra Regione è di 85, in seguito al ricalcolo che i comuni hanno da tempo espletato.

E’ da augurarsi che la burocrazia non sia la responsabile di tale situazione e che il tempo perso venga rapidamente recuperato, nell’ottica dello spirito della legge.

Da parte nostra saremo vigili, affinché l’impasse nella quale si trova la nostra Regione nella conclusione della procedura concorsuale, sia velocizzata e conclusa nel più breve tempo possibile”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.