Banner Top
Banner Top

A Vasto la XXXIX edizione della Festa del Ritorno

Festa del Ritorno 2014Domenica 3 agosto si rinnova l’appuntamento con la FESTA DEL RITORNO, che quest’anno spegne le trentanove candeline.

Il tradizionale evento di mezza estate, organizzato dall’Associazione Pro Emigranti Abruzzesi in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Vasto e sponsorizzata dalla Banca Popolare dell’Emilia Romagna, si terrà dalle ore 21.00 nella consueta cornice dell’Arena alle Grazie, sul cui palco si esibiranno gli artisti del Teatro delle Erbe di Milano e il noto cabarettista Faustino.

La serata musicale sarà arricchita dalla partecipazione straordinaria del tenore Piero Mazzocchetti, autentico testimone dell’abruzzesità nel mondo.

Nell’ambito della festa, sarà inoltre effettuata la consegna dell’ormai noto “Teniamoli D’Occhio”, ovverosia il riconoscimento ideato dall’associazione guidata da Gianni Petroro, con il quale si intende premiare le giovani speranze del nostro territorio che hanno raggiunto i primi, significativi traguardi nel mondo della professione, dell’arte, della scienza e dello sport; quest’anno il premio è stato assegnato a Gaia Smargiassi, Emanuele Felice, Valeria Lombardi, Filippo D’Adamo e Arron Domenico Khawaja.

A differenza degli anni precedenti, la Festa del Ritorno non prevederà, invece, la consegna del Premio Silvio Petroro 2014 che, come noto, è stato assegnato al Sindaco di Perth, D.ssa Lisa Scaffidi, già lo scorso mese di maggio, in occasione del 25.mo anniversario del Gemellaggio con la città australiana.

E proprio a tal riguardo, l’Associazione Pro Emigranti esprime grande soddisfazione per l’annunciata presenza alla Festa del Ritorno dello speaker del Parlamento del West Australia, Michael Sutherland, in visita alla Città di Vasto.

La serata, infine, vivrà di un altro significativo momento: il ritorno in città di un vastese emigrato in Argentina alla tenerissima età di 2 anni il quale, dopo oltre 60 anni, su invito dell’Associazione Pro Emigranti, ha voluto tornare nella città natìa, per conoscerla, proprio in occasione della Festa del Ritorno.

questo il saluto del primo cittadino di Vasto Luciano Lapenna:

“La Festa del Ritorno, come ogni anno, permette a tutti noi una profonda riflessione sull’importanza delle nostre radici. I vastesi nel mondo hanno permesso a questo territorio di prosperare grazie alle loro rimesse e alle loro conoscenze. Lavoro e sacrificio sono le parole che hanno accompagnato e che accompagnano i tanti concittadini nel mondo, legati a questa terra da un indissolubile legame.

Chi è rimasto deve loro riconoscenza, deve loro accoglienza, deve loro l’onore di chi ha fatto una scelta di vita lontano dai propri affetti e dai ricordi più profondi. L’emigrazione non è solo un fenomeno lontano nel tempo ma è quanto mai attuale, infatti, ancora oggi, i nostri giovani emigrano in cerca di lavoro, di opportunità, per crescere, per vivere una vita diversa. La nostra responsabilità deve essere quella di coltivare un legame, di non dimenticarli, di ricordare loro e a tutti coloro che vivono lontano da Vasto che questa città li accoglierà sempre a braccia aperte, che non li dimentica e che per tutti noi sono e saranno sempre una grande risorsa.

La Festa del Ritorno è anche per questi motivi un momento importante per la crescita della nostra comunità, affinché l’affetto e lo spirito di condivisione e di solidarietà, tra chi è rimasto e chi è partito, non venga mai meno e possa continuare a prosperare”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.