Banner Top
Banner Top

Mobilità sostenibile, per Desiati a Vasto nessuna delle pianificazioni su cui c’è stata la promessa d’impegno ha visto la luce

conferenza stampa-progetto per vasto-dimissioni-sindaco - 08-massimo desiatiIl botta e risposta tra la Fiab Vasto Pedala e l’assessore alla mobilità Marco Marra, con quest’ultimo che ha annunciato l’istituzione di un servizio ad hoc da parte del Comune di Vasto, è al centro di un nuovo intervento di Massimo Desiati che in tono ironico scrive “Dopo otto anni di amministrazione, ci si accorge che la città di Vasto necessità di un “Piano per la Viabilità”! Evidentemente, sulla spinta e per le proteste di un’associazione, quale la FIAB, che raggruppa molti cittadini amanti della mobilità su bicicletta e certo al fine di mostrare interesse alle sue richieste dopo più impegni disattesi, si scopre che la nostra città ha bisogno di tale Piano e si istituisce un apposito “Ufficio per la mobilità sostenibile”, all’interno del Settore Pianificazione urbanistica, che avrà il compito di redigere il “Piano Urbano della Mobilità Sostenibile”, fascinosa intitolazione a quello che, volgarmente, vien chiamato Piano traffico o per la Viabilità, appunto”.

“Si sa, proclami roboanti ornati di demagogia sono frutto della regola che si son data gli amministratori vastesi – aggiunge il leader di Progetto per Vasto – i quali offrono così la suggestione di chissà quale poderoso intervento. L’Assessore Marra si lancia, addirittura, in mirabolanti profezie che prefigurano scenari in cui, col Piano, si attueranno “le politiche di intermodalità del trasporto pubblico, in grado di mettere insieme il bike sharing  con le linee del Trasporto pubblico e le stazioni ferroviarie, alla pianificazione delle Zone 30, APU e ZTL; dalla progettazione di corsie ciclabili urbane alla pianificazione della sosta”… Il tutto mettendo in sinergia più discipline quali “la Pianificazione Urbanistica, il Trasporto Pubblico Locale, la pianificazione della sosta libera e a pagamento, la gestione della sicurezza stradale e della viabilità” e conclude l’Assessore: “Il nuovo servizio sulla mobilità sostenibile servirà proprio a non improvvisare le scelte politiche”.

Desiati alza il tiro e spara a zero contro l’Amministrazione comunale: “Ma quali scelte? Magari fossero almeno in grado di improvvisarle delle scelte! Quel che vagheggia, in linea teorica, l’Assessore, al di là delle opportunità date dalla mobilità su due ruote, è un sistema maturo di programmazione proprio della visione perfetta della “Città del Sole” del filosofo Tommaso Campanella e non di quella del “Paese dei Campanelli” a cui Vasto è stata ridotta!

A Vasto non si è ancora riusciti a dar sufficiente e concreta funzionalità organizzativa ai settori della Pianificazione e dell’Urbanistica, da sempre assillati dalle emergenze, a Vasto nessuna delle pianificazioni su cui c’è stata la promessa d’impegno ha visto la luce: Piano Centro storico, Piano spiaggia, Piano regolatore, per restare sui principali; a Vasto non si riesce ad affrontare l’ordinario (si prefigura addirittura un ricorso al TAR per restituire decoro ad una pista ciclabile…) ed oggi si tira fuori dal cilindro magico della suggestione l’idea di un Piano interdisciplinare ed interattivo che prefigura soluzioni interconnesse tra Urbanistica, Intermodalità, Mobilità sostenibile, zone 30, Apu, Ztl, parcheggi ecc”.

“Non è una visione minimalista la nostra – chiude Desiati – magari ci fossero i minimi presupposti politici ed amministrativi per iniziare un percorso che abbia la visione d’insieme dell’organizzazione dei servizi sul nostro territorio! Fossero in grado codesti amministratori almeno di gestire l’ordinario e qui omettiamo il lungo elenco delle… criticità per non rischiare di passare per denigratori della città nel periodo turistico… Ma almeno si possa dire che siamo stufi delle chiacchiere morte!”

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.