Banner Top
Banner Top

“Proietti e Ronconi non potrebbero dirigere il Teatro Rossetti”

teatro rossetti“Gentile Sindaco Luciano Lapenna, il Comune di Vasto, in queste ore, ha indetto un bando di gara per la Direzione Artistica del Teatro Rossetti. Vorrei tanto partecipare ma non posso, mi manca un requisito”. Lo scrive in una lettera aperta Stefano Angelucci Marino, attore, regista, organizzatore e autore di spettacoli teatrali dal “curriculum” notevole. Marino, infatti, ha lavorato in qualità di attore e regista in numerosi allestimenti del Teatro Stabile d’Abruzzo (diretto da Gigi Proietti) dal 1999 al 2003; i suoi spettacoli sono ospitati in tutta Italia: al Teatro Out Off di Milano, Libera Scena Ensemble di Napoli, Teatro Abeliano di Bari, Teatro dell’Acquario di Cosenza, Teatro Aurora di Venezia e nei teatri di Roma, Torino, Firenze e molte altre città. Lo stesso ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti nel suo campo, ma gli è preclusa la strada della direzione artistica del Teatro  Rossetti di Vasto a causa di un requisito: “Si richiede infatti nel bando nella sezione ‘requisiti professionali’ un ‘titolo di studio artistico specifico (diploma di Conservatorio, Laurea di primo\secondo livello in ambito artistico)’. Titolo di studio artistico specifico? Una richiesta del genere è quantomeno strana”.
Per Stefano Angelucci Marino si stratta di una richiesta strada in quanto “per incarichi di ‘Direzione artistica’ nella grande maggioranza degli enti il requisito ‘titolo di studio artistico specifico’ non è richiesto, essendo determinante il curriculum professionale nel settore”.
Per il fondatore di Teatro Studio Vasto si tratta di un vero e proprio paradosso: “Gabriele D’Annunzio non era laureato (maturità classica) e non potrebbe partecipare (se fosse ancora in vita) al bando del Comune di Vasto. Lo stesso si può dire, calandoci nel concreto del mondo artistico contemporaneo, di Gigi Proietti (non laureato), Luca Ronconi (non laureato, Direttore del “Piccolo” di Milano) e Alessandro Preziosi (Direttore del TSA, laureato in Giurisprudenza). A Vasto neanche Proietti, Ronconi e Preziosi sono in condizione di partecipare al bando per la direzione del Rossetti! Potrei continuare con centinaia di esempi simili. È del tutto evidente – è la conclusione di Marino – che si tratta di una anomalia che va sanata. Se l’amministrazione comunale ha deciso di indire una gara ha il dovere di rendere il percorso serio, trasparente, credibile”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.