Banner Top
Banner Top

Suap Trigno Sinello, Di Laudo e Ranalli si dimettono

Comuni_Trigno SinelloCon una lettera indirizzata ai sindaci del comprensorio Trigno Sinello, Nicola Di Laudo e Michele Ranalli hanno annunciato le proprie dimissioni rispettivamente dai ruoli di responsabile unico e coordinatore tecnico dello Sportello Unico delle Attività Produttive del comprensorio Trigno-Sinello.
“Gentili Sindaci, – scrivono Di Laudo e Ranalli – vogliamo innanzitutto ringraziarvi della fiducia accordata in tutti questi anni a noi ed ai nostri collaboratori.
Lo Sportello Unico per le Attività Produttive dei comuni del comprensorio Trigno Sinello è diventato uno strumento indispensabile per la crescita dell’impresa e per l’economia del territorio .
Gli ultimi dati ci dicono che i procedimenti attivati e conclusi, ogni anno, sono circa 1800 di cui oltre una trentina in materia di autorizzazione unica ambientale, competenza nuova per il SUAP ed estremamente complessa.
I tempi di risposta sono praticamente immediati per le segnalazioni certificate, e inferiori a quelli previsti dalla legge per le autorizzazioni.
I costi di funzionamento della struttura sono ridotti al minimo, tant’è che abbiamo 77.300,00 euro di fondo cassa, nessun debito pregresso e circa 90.000,00 euro di crediti verso terzi.
I contributi dei Comuni non sono stati aumentati dal 2000 ad oggi, nemmeno del tasso programmato d’inflazione, anzi potrebbero essere del tutto eliminati in quanto le entrate da servizi resi coprono interamente le spese di funzionamento.
Facciamo parte di quasi tutte le commissioni nazionali e regionali in materia di SUAP e abbiamo ricevuto incarichi di sperimentare nuove procedure che sono o potrebbero diventare patrimonio di tutti.
La nostra attenzione ed il vostro impegno ci hanno spronato ad affrontare con determinazione i compiti assegnati con lo sguardo rivolto al risultato ed all’interesse dell’impresa.
Bisogna continuare a lavorare per migliorare sempre di più le procedure ed i risultati che la nuova direzione certamente saprà dare”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.