Banner Top
Banner Top

Convegno UPI a Roma, il presidente della Provincia di Chieti presiede la II sessione di lavoro

enrico di giuseppantonioA presiedere ed introdurre i lavori della II sessione del Convegno sul tema “I Comuni protagonisti dell’innovazione istituzionale del paese: città metropolitane e nuove province al via” promosso dall’Associazione Nazionale Comuni italiani (ANCI) che si tiene a Roma quest’oggi, il Vicepresidente UPI nonché Presidente della Provincia di Chieti Enrico Di Giuseppantonio, in rappresentanza di tutte le Province italiane per consolidare il confronto aperto dall’UPI con il Governo e il Presidente ANCI Piero Fassino.

Interverranno il Ministro per gli Affari regionali e per le Autonomie Maria Carmela Lanzetta, il Ministro dell’Interno Angelino Alfano, il Presidente dell’ANCI e Sindaco di Torino Piero Fassino  insieme ai Sindaci dei Comuni capoluogo di provincia,il Direttore generale UPI Piero Antonelli e il docente amministrativista prof. Luciano Vandelli.

“I mesi che ci attendono si preannunciano impegnativi fino alla trasformazione definitiva delle Province in nuovi enti di secondo livello guidati dai Sindaci – dichiara il Vicepresidente UPI Enrico Di Giuseppantonio-  le scadenze sono diverse e riguardano sia il futuro assetto degli organi sia la nuova veste delle province. L’attuazione della legge 56/2014 non può prescindere dall’accordo sulle funzioni con le Regioni, attese in sede di Conferenza unificata il prossimo 8 luglio per individuare le ulteriori funzioni amministrative da attribuire alle Province, e non può prescindere da un dialogo costruttivo con i Comuni da sviluppare a livello territoriale alla luce del protocollo siglato a livello nazionale ANCI – UPI che intende affrontare con spirito unitario le problematiche degli enti locali”

“ Da amministratore locale che riveste la duplice veste di Presidente di Provincia e di Sindaco – conclude Enrico Di Giuseppatonio – sono certo che ANCI e UPI potranno lavorare insieme sulle questioni finanziarie e la gestione delle funzioni in attuazione della riforma, in una forte azione unitaria finalizzata a portare a compimento questi processi e a riaffermare il ruolo centrale delle autonomie locali nel sistema Paese”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.