Banner Top
Banner Top

Questione ARAP, a Vasto tenuto un incontro coi sindacati

coasivErano state le organizzazioni sindacali a sollecitare un incontro con il Consiglio di Amministrazione dell’ARAP per avere risposte e chiarimenti su quanto accadrà con la fusione degli ex Consorzi industriali in un unico ente regionale. Alla fine il vertice c’è stato giovedì 26 giugno nella sede territoriale vastese dell’Azienda Regionale per le Aree Produttive tra il presidente dell’Azienda e i rappresentanti di CISL e FINDICI.

È stato un momento per confrontarsi su alcuni temi fondamentali legati al nuovo soggetto consortile ed è proprio la Cisl a chiarire i contenuti del confronto.

“Il primo punto, ove le parti dimostrano convergenza di intenti, e’ l’urgenza di affrontare la situazione delle infrastrutture idriche ,(acquedotti e reti ) e fognarie (sia bianche che nere) , degli impianti di depurazione che sono di proprieta’ dell’ARAP come prevede la legislazione vigente , LR n.23 / 2011, LR n.15 / 2014. E’ urgente programmare gli interventi su queste infrastrutture , e’ urgente far rilasciare dalla regione i documenti riguardanti le volture e il rilascio delle autorizzazioni (AIA). Si e’ deciso di incontrare con estrema urgenza il nuovo Presidente della Regione e il nuovo assessore alle attivita’ produttive per aggiornarli sulla situazione dei servizi consortili , scongiurando sia problemi ambientali che problemi occupazionali. Il secondo punto riguarda l’organizzazione del lavoro, l’applicazione del Contratto Aziendale Integrativo, l’omogeneizzazione delle figure professionali , mansioni e organigramma di tutto il personale. Il problema dell’iscrizione agli enti previdenziali e’ in fase di risoluzione. Si e’ concordato che il futuro dell’ARAP e’ rappresentato dai servizi erogati dagli ex Consorzi e da nuovi servizi che dovranno essere messi a disposizione delle imprese. I piu’ importanti riguardano la depurazione dei reflui, il trattamento delle acque, la produzione di acqua industriale. Il buon funzionamento e l’efficienza di queste infrastrutture rappresentano la vita stessa dell’ARAP. L’ARAP deve coordinare tutti servizi alla imprese con la stessa efficienza ed efficacia in tutto il territorio regionale. La razionalizzazione e l’ottimizzazione della politica industriale rappresentano la vera svolta della politica industriale della Regione Abruzzo. L’auspicio e’ che nel piu’ breve tempo possibile si parta con l’iter riformatore con un confronto serrato per recuperare il tempo perduto in modo da far decollare veramente il nuovo soggetto regionale ARAP, cosi’ da rappresentare un vero laboratorio di programmazione per il rilancio dello sviluppo industriale. Vi sono professionalita’ e competenze da valorizzare , incentivare ed organizzare . LE parti concordano di valorizzare , attraverso una seria ricognizione delle professionalita’ presenti in tutti i settori degli ex Consorzi al fine di utilizzarle nel miglior modo possibile per i fini istituzionali dell’ARAP come previsto nello statuto , nel disciplinare e nelle leggi di riordino”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.