Banner Top
Banner Top

Multopoli: gli indagati respingono le accuse e chiedono la remissione in libertà

giustiziaAssociazione a delinquere, peculato, falso, abuso d’ufficio, accesso abusivo al sistema informatizzato del Pubblico registro  automobilistico: sono queste le gravi accuse che pesano in capo ai quattro rappresentanti della Polizia municipale di San Salvo ancora agli arresti domiciliari dopo che le indagini condotte da Guardia di Finanza e Carabinieri avevano sollevato gravi dubbi sul loro comportamento e le loro azioni.

Accuse, però, che i quattro indagati respingono con forza  e di cui i loro legali, Giovanni Cerella, Augusto La Morgia, Fiorenzo Cieri, Antonello Cerella, Clementina De Virgiliis e Alessandra Cappa, proveranno a minare le fondamenta nel corso delle udienze.

Intanto il primo appuntamento della cosiddetta Multopoli è fissato per il 19 giungo prossimo dinanzi al Tribunale del riesame de L’Aquila che dovrà decidere sulla remissione  in libertà degli accusati.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.