Banner Top
Banner Top

Abruzzo, chiuse settecento attività nei primi 4 mesi del 2014

negozio.chiusoBrutte notizie per l’Abruzzo. Nei primi quattro mesi del 2014 hanno chiuso l’attività circa settecento imprese del settore terziario. Secondo l’Osservatorio della Confesercenti ben 538 negozi e 169 fra bar e ristoranti hanno smesso l’attività licenziando i dipendenti. Dice Enzo Giammarino, direttore generale di Confesercenti: “È evidente che la crisi è ancora forte, ma va detto che ci sono regioni dove già si manifestano  inversioni di tendenza. Proprio per questo la nuova Giunta regionale dovrà dare segnali inequivocabili di un netto e visibile cambio di marcia. La chiusura di settecento imprese significa aver perso milleduecento posti di lavoro. Sono davvero tanti. Adesso non resta che sperare nella stagione estiva e nell’arrivo dei turisti, anche se nella nostra regione è assente una strategia turistica aggressiva sia sui mercati nazionali che internazionali. È giunto il momento di ridare all’Abruzzo una programmazione di qualità. In questo abbiamo molta fiducia nel nuovo presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.