Banner Top
Banner Top
Banner Top

Vasto, auto rigata in centro: l’autore incastrato dalla videosorveglianza

danneggiamento-autoSono ancora gli impianti di videosorveglianza  a dimostrarsi decisivi nell’ambito della sicurezza pubblica; le telecamere, questa volta, sono servite a smascherare l’autore di un atto vandalico contro un’automobile in sosta nel centro storico di Vasto, a seguito della denuncia presenta dal proprietario.
L’uomo ha raccontato agli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Vasto di aver lasciato la sera prima l’auto davanti casa e di averla ritrovata la mattina successiva con diversi e profondi segni di rigatura  che partivano dalla porta posteriore del lato sinistro fino al cofano, rigato anche sulla parte superiore. Per fortuna, però, il vicino di casa della vittima dell’atto vandalico aveva installato un impianto di videosorveglianza a difesa della propria abitazione, e quindi informato l’uomo della possibilità che l’autore del gesto fosse stato ripreso, così come effettivamente verificato. Dalle immagini, infatti, si nota un uomo – un conoscente della stessa vittima –  che si avvicina all’auto e la riga; subito dopo la stessa persona entra in un’abitazione situata proprio di fronte a quella protetta dalla videosorveglianza. Sentito dagli operatori del Commissariato, il proprietario dell’impianto si è reso subito disponibile a fornire le immagini alle forze dell’ordine, per le indagini del caso che lo stesso dirigente del Commissariato, il dottor Cesare Ciammaichella, ha voluto seguire personalmente, in considerazione della difficoltà di individuare gli autori di simili gesti, che solitamente agiscono di notte e scegliendo spesso a caso le auto da danneggiare. Un’altra difficoltà era rappresentata dal fatto che i filmati erano di scarsa qualità, essendo stati girati di notte con gli infrarossi; perciò, gli stessi sono stati ottimizzati dalla scientifica, permettendo alla vittima di indicare alcuni sospetti corrispondenti alle immagini, fino a quando nella giornata di ieri l’uomo ha riconosciuto con certezza l’autore del gesto, riconosciuto sul luogo nell’ora dell’atto vandalico anche da altri testimoni. Così, l’autore del gesto, identificato per E.L., 66enne residente a San Salvo, è stato deferito all’autorità giudiziaria per danneggiamento aggravato. L’autore del gesto, incensurato e considerato dai conoscenti come una brava persona dedita al lavoro e alla famiglia, conosceva solo superficialmente la vittima del danneggiamento.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.