Banner Top
Banner Top

“Dai candidati alla Regione un impegno per le strade”

strada-provinciale“Nel novembre del 2013, in occasione di un pubblico incontro tenutosi presso la Sala consiliare della provincia di Chieti convocato dal presidente Enrico Di Giuseppantonio per parlare dello stato disastroso delle nostre strade, il governatore uscente della regione Abruzzo, Gianni Chiodi, ebbe ad affermare: ‘Dal 2015 ci sarà una disponibilità in bilancio di circa 70 milioni di euro annui frutto dei risparmi che avremo dalla sanità che potranno essere spalmati su altri assi d’intervento ad iniziare dalla viabilità provinciale generalmente disastrata’. A quest’annuncio così importante aggiunse anche che assumeva l’impegno di chiedere l’utilizzo di circa 90 milioni di euro relativi ai fondi FAS (Fondi Aree Sottosviluppate) ancora non impegnati.
A queste due cose noi chiedemmo un solenne impegno politico ad istituire un fondo di rotazione in bilancio relativo agli introiti che la regione ha in ragione del pagamento dei bolli auto da parte dei proprietari di auto che quotidianamente percorrono le strade provinciali poco manutentate se non completamente abbandonate”.
A chiederlo è il consigliere provinciale del Pd, Camillo D’Amico, che sottolinea: “Nonostante la legislatura regionale sia stata prorogata di ben sei mesi di durata non c’è alcuna traccia, coerente e consequenziale, degli impegni assunti dall’uscente presidente della regione Abruzzo Gianni Chiodi. Leggere e sentire le giuste e motivate proteste di questi giorni degli abitanti del medio ed alto vastese, che si mobilitano anche per l’immotivata chiusura d’importanti presidi sanitari, o di quelli dell’alto Sangro che protestano per le precarie condizioni di tratte provinciali come la Pizzoferrato – Gamberale non solo ci trova loro vicini nel condividere un disagio che conosciamo e tante volte abbiamo denunciato, anche in relazione al silente immobilismo avuto in questi cinque anni di amministrazione provinciale di Centrodestra a guida Udc, ma siamo preoccupati perché, questo pietoso stato delle cose, aumenta il pericolo di spopolamento ed il sistematico abbandono del presidio del territorio con danni fisici all’ambiente di entità notevoli.
Per questa ragione presenterò un ordine del giorno da far votare al Consiglio Provinciale nella quale intendo far assumere al Presidente l’impegno a notificarlo a tutti i candidati delle prossime elezioni regionali del 25 Maggio affinchè portino a compimento in concreto le disattese promesse fatte dal governatore uscente Gianni Chiodi”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.