Banner Top
Banner Top

Distruzione dei nidi del fratino, la risposta degli albergatori

nido fratinoNon ci stanno gli operatori di Vasto Marina a passare per quelli che danneggiano l’ambiente, dopo che il Wwf aveva segnalato la distruzione di diversi nidi del fratino, raro uccello protetto a livello europeo, nell’ambito dell’annuale censimento fatto dai volontari dell’associazione.
“In riferimento alla distruzione dei nidi del fratino, cosa comunque deplorevole, – scrive Michele Di Chiacchio, presidente del Consorzio Albergatori ‘Il Golfo d’Oro’ di Vasto – non capisco come mai siano sempre colpevoli gli operatori turistici con le operazioni di livellamento. In quella zona non è possibile livellare se non si è autorizzati”.
Ma c’è anche un’altra questione che gli albergatori intendono rimarcare: “Oggi si chiede la collaborazione degli operatori, ma quando il piano è stato redatto gli operatori non sono stati nemmeno sentiti. Anzi, all’inizio della scorsa stagione mi risulta che gli operatori siano stati coinvolti solo con degli esposti. E ribadisco per l’ennesima volta che non credo che gli operatori volessero spianare le dune o distruggere e manomettere l’ambiente, ma gli operatori vorrebbero avere certezze su quello che è possibile fare da quelle parti e soprattutto se è possibile continuare ad esercitare la propria attività. Attività che nella quasi totalità insistono su quella zona da molto tempo prima che la SIC fosse istituita. E mi piacerebbe anche che una volta per tutte l’assessore di riferimento prendesse una posizione concreta a tale riguardo”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.