Banner Top
Banner Top

Il M5S con i lavoratori del Cotir

Sara Marcozzi
Sara Marcozzi

Si è svolta ieri pomeriggio la visita del Movimento 5 Stelle ai lavoratori del Cotir, ancora in stato di agitazione. All’incontro con i lavoratori, la candidata del Movimento per la presidenza della Regione Abruzzo, Sara Marcozzi, insieme a Pietro Smargiassi, Silverio Marzocchetti e Rema De Camillis, candidati locali all’interno della stessa lista.
I lavoratori del Cotir hanno spiegato ai rappresentanti del M5S la situazione ed espresso le proprie proposte alla classe politica che si candida a governare la Regione: “Dopo il 2009 siamo passati da una copertura del 100% da parte della Regione allo 0%, salvo poi intervenire con provvedimenti d’urgenza e cassa integrazione. Ci dicono che dobbiamo camminare sulle nostre gambe, facendoci apparire un peso, ma noi già lo facciamo; Solo di Psr potremmo accedere a fondi di 2 milioni e 400mila euro, visto che abbiamo ben 7 progetti validi; di questi, però, abbiamo potuto avere solo 100mila euro, perché se la Regione non ci anticipa liquidità abbiamo naturalmente difficoltà nella rendicontazione, come prevedono i bandi. Dopo che siamo saliti sul tetto dalla Regione abbiamo avuto solo 330mila euro che bastano a malapena per 3 mensilità, quando ne avevamo 16 in arretrato”.
Per quanto riguarda le proposte esposte ai rappresentanti del M5S, i lavoratori del Cotir chiedono “di essere presenti con una voce specifica nel Bilancio regionale; una programmazione seria da parte della Regione; che vengano coinvolti altri assessorati, oltre quello all’Agrucoltura e che il management sia qualificato e competente, non di nomina politica”.
“Solo noi del M5S abbiamo in programma questo” ha sottolineato Smargiassi in riferimento all’ultima richiesta. “Basta con le nomine politiche, a queste cariche bisogna accedere per concorso”.
Da parte sua, la candidata presidente Sara Marcozzi ha dato atto ai lavoratori della mancanza di programmazione che penalizza l’ente, ma che viene rilevata in ogni ambito regionale: “Il nostro obiettivo è quello di rilanciare ricerca e sviluppo. C’è uno spreco di soldi allucinante, ma poi dicono che non ci sono fondi; dobbiamo entrare in Regione per rifare tutti i conti e rivedere le priorità, tra le quali dovranno esserci naturalmente i centri di ricerca”.

n.l.

  • m5s-cotir - 08
  • m5s-cotir - 07
  • m5s-cotir - 13
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.