Banner Top
Banner Top

Azzeramento della Giunta, Progetto per Vasto chiede elezioni anticipate

conferenza stampa-progetto per vasto-dimissioni-sindaco - 01-ruggieri-desiati-bischiaNaturalmente la decisione di Luciano Lapenna di azzerare la propria Giunta non poteva non ridare fiato alle voci delle opposizioni. Dopo quello di D’Alessandro, duro è anche l’affondo di Progetto per Vasto che in una nota scrive “Dopo aver azzerato la città, il Sindaco di Vasto azzera la sua Giunta comunale. Politicamente e di fatto, la decisione appare come una resa incondizionata, così a sancire un fallimento amministrativo che dura ormai da anni. D’altro canto, non comprendiamo il motivo per il quale il Sindaco se la prende con la Giunta, che egli stesso ha nominato, a fronte delle aspre critiche che sono state mosse, dall’interno del suo stesso partito, direttamente a lui quale Sindaco. Infatti, ciò che veniva chiesto non era un rimpasto ma un cambio di passo. Ritiene quindi il Sindaco che l’evidente immobilismo sia tale per responsabilità dei suoi Assessori, visto che, oggi, li rimuove?”

Massimo Desiati e Andrea Bischia, che nell’Aula Vennitti rappresentano appunto PpV, e Valerio Ruggeri che del movimento è il coordinatore locale, avanzano anche la richiesta di elezioni anticipate. Infatti, scrivono: ”I rimpasti e finte dimissioni di questi ultimi anni non sono serviti ad evitare una situazione rovinosa. A questo punto, è indispensabile tirare le somme in modo definitivo: dimissioni irrevocabili del Sindaco, scioglimento del Consiglio comunale e, al più presto, nuove elezioni, per andare oltre”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.