Banner Top
Banner Top

Banca di Vasto, ultimi giorni per le sottoscrizioni

banca-di-vastoÈ possibile sottoscrivere azioni fino al 31 marzo per la costituenda Banca di Vasto Credito Cooperativo s.c.; a distanza di tre anni, infatti, la costituzione dello stesso istituto di credito cittadino sembra ancora un miraggio; come ricordato in un comunicato dal comitato promotore, infatti, la società cooperativa bancaria era stata costituita il 4 dicembre 2011, “essendo stati conseguiti gli obiettivi previsti: l’adesione di 980 sottoscrittori in luogo dei 200 necessari”, oltre a un “importo di 3 milioni e 448mila euro a fronte del capitale minimo prescritto di 2 milioni di euro”. La Banca di Vasto però non ha visto ancora la luce, visto che nel frattempo la Banca d’Italia ha cambiato le carte in tavola, decidendo di elevare il capitale minimo sociale a 5 milioni di euro, nonostante – ricordano sempre dal comitato promotore – fosse stata già presentata la documentazione prevista per l’autorizzazione; infatti l’aumento di capitale vale “anche per le iniziative che, come la nostra, erano pervenute a conclusione con la costituzione della struttura societaria”.
Di conseguenza, il consiglio di amministrazione della Banca si è dovuto attivare per riavviare nuove sottoscrizioni, visto che all’appello mancavano quasi un milione e mezzo di euro, una cifra di tutto riguardo in considerazione del fatto che per i primi 3 milioni e rotti erano state raccolte ben 980 sottoscrizioni.
La società cooperativa bancaria sarebbe dovuta arrivare a quota 5 milioni “nei quattro mesi decorrenti dal primo agosto 2013”, quindi entro dicembre dell’anno scorso, ma grazie a una proroga ottenuta, i quattro mesi sono stati rimodulati a decorrere dal primo dicembre.
La “deadline” per la banca di Vasto è stata perciò fissata al 31 marzo, quindi ci sono ancora pochi giorni per raggiungere il capitale minimo necessario. Se al 1° aprile le sottoscrizioni non ammonteranno a 5 milioni di euro, insomma, il “pesce d’aprile” più difficile da digerire potrebbe essere quello del fallimento del sogno di avere una banca “cittadina” a Vasto.
Per avere maggiori informazioni sulle sottoscrizioni è possibile recarsi presso alla segreteria del comitato promotore e del Cda, in via San Michele a Vasto, oppure richiederle tramite e-mail all’indirizzo comitatovastobcc@gmail.com.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.