Banner Top
Banner Top

Rifondazione Comunista: da Sinistra Popolare solo insinuazioni e insulti

Silvio Forgione
Silvio Forgione

In seguito alle dichiarazioni del candidato sindaco per le amministrative di Cupello, Silvio Forgione, ci sentiamo obbligati a precisare alcuni fatti relativi all’attività di Rifondazione sul territorio di Cupello e alla sua storia politica. Non ci risulta che il signor Forgione sia mai stato segretario di Rifondazione a Cupello, nè che ci fosse un circolo nel periodo in cui lui descrive i fatti successi, anche se all’epoca ci sono giunte diverse segnalazioni secondo cui il signor Forgione firmava lettere, richieste e addirittura comunicati stampa fregiandosi del titolo di segretario di Partito. Invero Forgione tentò la costituzione di un Circolo e ricevette tessere in tal senso ma la cosa non andò mai a compimento per l’esiguità degli iscritti che rendevano la costituzione del circolo impossibile per il nostro statuto. Per questo motivo, successivamente venne chiesto al signor Forgione di non parlare in nome e per conto di Rifondazione Comunista visto che non era titolato a farlo. Quanto ai suoi scontri con il sindaco Pollutri e ai cosiddetti “affari irregolari” da lui descritti a noi non risulta nulla. Precisiamo che quando veniamo a conoscenza di “affari irregolari” è costume di Rifondazione Comunista produrre denunce circostanziate sia politicamente sia, se il caso, alle procure.

Il circolo di Rifondazione di Cupello è oggi un circolo ufficialmente riconosciuto, è uno dei circoli più attivi d’Abruzzo, ha seguito, per questo riconoscimento, tutto l’iter formale previsto dallo Statuto e ha costruito una lista civica per le amministrative (Cupello Bene Comune) che gode dell’appoggio di tutto il Partito, con un candidato a sindaco che conosciamo bene, Andres Silvestri, un militante storico del nostro Partito, persona onesta, competente, autorevole e generosa. Anche nei suoi confronti il signor Forgione e il segretario regionale del suo Partito, Antonio Felice (Sinistra Popolare), hanno dichiarato cose ridicole e infondate, dipingendo una persona che di certo il nostro candidato non è, basando la propria campagna elettorale su insinuazioni e insulti, poiché priva di contenuti. Invitiamo i due a mantenere la correttezza che tutti gli avversari politici dovrebbero avere in campagna elettorale. Così come noi ci comportiamo nei confronti di tutti, ovvero con il massimo rispetto per una sana competizione basata sui programmi, sulle proposte e sulle idee.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.