Banner Top
Banner Top

“Penso la Città”, con Roberto Balzani

(foto ilrestodelcarlino.it)
Roberto Balzani
(foto ilrestodelcarlino.it)

“Penso la Città” è il titolo dell’incontro organizzato a Vasto per venerdì 28 marzo, alle ore 17.30, presso il nuovo cinema Corso, dall’associazione Vastoviva. Ospite e relatore principale dell’incontro sarà il sindaco di Forlì Roberto Balzani, professore ordinario di storia contemporanea presso la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università degli studi di Bologna, sede di Ravenna, di cui è stato preside dal 2008 al 2009. Molto vicino a Graziano Del Rio, Balzani potrebbe essere il prossimo candidato governatore dell’Emilia Romagna.
“A Roberto Balzani, entrato in politica come espressione del movimento di rinnovamento culturale e civile che anima il PD, vincendo le primarie del 2008 per poi essere eletto sindaco nel 2009 – spiega il dottor Angelo Bucciarelli, dirigente Pd e promotore della iniziativa – Vastoviva ha chiesto di condividere la sua esperienza che dimostra come sia ancora possibile amministrare un ente municipale con risultati concreti”.
Dopo l’introduzione di Bucciarelli e i saluti dell’onorevole Maria Amato (Pd), la parola andrà direttamente al sindaco di Forlì. “L’iniziativa politica che proponiamo – spiega Bucciarelli – apre un percorso di riflessione su alcuni aspetti determinanti oggi nelle pubbliche amministrazioni. Il primo riguarda la capacità di affrontare la crisi economica in atto, governando i processi di buona amministrazione del territorio, soprattutto dal punto di vista urbanistico e dei servizi. Nel sentire comune, Vasto appare ai più come una città bloccata, ingessata, con il mondo dell’impresa in continuo affanno e le famiglie diffidenti e avvilite. Ne deriva che anche la società pian piano si sgretola. L’esperienza di Roberto Balzani, che ha ridato vigore e centralità alla città di Forlì, la sua capacità di essere lungimirante nelle scelte ed il suo costante dialogo con i vari mondi della sua comunità, possono testimoniarci come sia ancora possibile attuare una idea di città che vogliamo. Il secondo aspetto da evidenziare è come si può venire fuori dalla palude burocratica che affligge i Comuni. E non solo”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.