Banner Top
Banner Top

Rinviato a giudizio Nicola Scarizza: perseguitava il sindaco di Montelapiano

Arturo ScopinoCon l’accusa di stalking nei confronti di Arturo Scopino, sindaco di Montelapiano e assessore alla provincia di Chieti, verrà processato il prossimo venti novembre Nicola Scarizza, 65 anni. Il rinvio a giudizio  è stato firmato dal gup Francesco Marino. Il primo cittadino si è costituito parte civile e chiede 30.000 euro di risarcimento danni. Secondo l’accusa del pm Ruggero Dicuonzo, l’imputato, residente a Montelapiano, ha minacciato e perseguitato il sindaco con lettere ed email ingiuriose. Ciò sarebbe avvenuto dal primo luglio 2011 al 31 marzo 2012.

“Cacciamo il dittatore Arturo dal comune di Montelapiano”: questa la frase pubblicata, sul proprio profilo Facebook da Nicola Scarizza che in precedenza aveva anche affisso sul balcone della propria abitazione a Montelapiano, le seguenti frasi: “Arturo uguale a insaziabilità e assistenzialismo”, “No ai parassiti dello Stato rovina dell’Italia”. Della vicenda si era anche interessato la trasmissione Rai “Ballarò”, che nel marso del 2012 aveva dedicato un servizio al comune di Montelapiano. Secondo l’accusa, l’accanimento di Ruggero Dicuonzo nei confronti del sindaco Scarizza avrebbe cagionato al sindaco e ai suoi familiari un grave stato di ansia e di paura, costringendolo a cambiare le proprie abitudini di vita.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.