Banner Top
Banner Top

Regione: approvata risoluzione contro la soppressione di Polfer e Polstrada a Vasto

Consiglio regionaleÈ stata una seduta importante quella di ieri del Consiglio regionale che ha affrontato tematiche inerenti anche il vastese. In particolare è stato approvato un disegno di legge che prevede di sanare, entro il 30 aprile, eventuali irregolarità realizzate da aziende ricadenti nei nuclei industriali, ad esempio con la realizzazione di capannoni o strutture di vario genere che violino le norme dei piani regolatori industriali degli ex Consorzi.

Importante la risoluzione approvata contro la soppressione dei posti di Polizia ferroviaria nelle stazioni di Giulianova e Vasto, della sottostazione della Polstrada di Vasto e delle sezioni della polizia postale di Chieti e Teramo, al centro di vere campagne di protesta alla luce degli atti criminosi registrati soprattutto nel corso degli ultimi anni.

Un occhio di riguardo anche per il mondo del lavoro con una risoluzione incentrata sulla necessità di maggiori controlli in materia di sicurezza sul lavoro, ancora più attuale dopo quanto accaduto alla Sevel di Atessa, e non solo, nelle ultime settimane.

Intanto, tirano un sospiro di sollievo anche Gissi e Casalbordino che hanno incamerato la decisione del ministro della Giustizia, Andrea Orlando, che stabilisce il mantenimento nei due centri degli uffici del Giudice di Pace, contrariamente a quanto disposto dalla riforma della geografia giudiziaria.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.