Banner Top
Banner Top

Sugli impianti sportivi dei Salesiani, Forte: è giusto che restino a disposizione della Città

conferenza stampa-bilancio 2013 - 10-forteDopo quanto è stato scritto e detto nell’Aula Vennitti da Nicola Del Prete e Davide D’Alessandro sulla questione dell’acquisizione da parte del Comune degli impianti sportivi della Congregazione di S. Giovanni Bosco, è il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Forte a chiarire la posizione della maggioranza.

“Alzi la mano quell’amministratore comunale di Vasto che non vuole accettare la proposta fatta dall’Opera Salesiana Don Bosco di cessione degli impianti sportivi ricadenti all’interno dell’Istituto di via San Domenico Savio – scrive Forte – Un gesto che merita il massimo apprezzamento da parte dell’intera cittadinanza. La proposta fatta dai Salesiani di Don Bosco ha un significato molto alto. Quegli impianti, hanno sostenuto i Salesiani, sono stati realizzati grazie al contributo dato dai cittadini di Vasto. Pertanto è giusto che quegli impianti restino a disposizione dei giovani della Città. L’Opera Salesiana sta attraversando un momento di difficoltà. Venutosi a trovare nella impossibilità di poter continuare a pagare le rate di mutuo contratte con il Credito Sportivo Italiano, I Salesiani hanno ritenuto doveroso rivolgere all’Amministrazione della Città l’invito a voler acquisire quegli impianti in cambio dell’assunzione delle rete di mutuo restanti.. Insomma, a fronte di un valore immobiliare stimato in circa 4 milioni di euro, il Comune di Vasto, accollandosi un mutuo di poco superiore ad un milione di euro, andrebbe ad incrementare il proprio patrimonio in maniera considerevole. Mutuo rinegoziabile con il Credito Sportivo per un alleggerimento della quota annuale da rimborsare. Il Consiglio Comunale, ieri l’altro, ha affrontato per la prima volta l’ argomento trovando la piena disponibilità da parte di tutti i gruppi consiliari, nessuno escluso. E’ stato deciso un rinvio, se volete tecnico, per consentire ai tecnici comunali di accertare le attuali condizioni degli immobili che fanno parte dell’ offerta fatta dai Salesiani, al fine di equiparare le stime fatte dalla parte cedente e da quella subentrante. Pertanto, la bassa speculazione politica fatta da qualcuno va rispedita al mittente con decisione e fermezza. Spiace, però, che certa stampa si presti a questi vecchi e sorpassati “giochini” che denotano il livello di acidità raggiunto da parte di chi per beghe personali intende demolire l’immagine di chi amministra la Città”.

Dunque, oltre a prendersela soprattutto col suo vecchio “compagno di merende”, il presidente Forte accusa di nuovo la stampa. A distanza di una settimana dall’incontro sulla cultura, che aveva partorito il primo attacco dell’ex DC ai giornalisti, che proprio in quell’occasione, invece, avevano mostrato saggezza e maturità non alimentando inutili polemiche di fronte alla possibilità di un contraddittorio derivante dalla contemporanea presenza in Sala dell’Amministrazione comunale e di chi aveva sollevato le questioni in materia (D’Alessandro e Menna, ndr), Forte chiama in causa di nuovo la stampa rea di prestarsi a giochi vecchi e sorpassati, la stessa cui, però, poi si rivolge per diffondere il proprio pensiero consapevole del buon lavoro e dell’imparzialità che molte testate perseguono. Troppo spesso, forse, ci si dimentica che ogni cittadino ha il diritto di esprimere e far conoscere ciò che pensa ed ogni giornalista ha il diritto di raccogliere testimonianze provenienti da ogni segmento della vità di una comunità ivi compresa quella del presidente Forte.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.