Banner Top
Banner Top

Questione cultura, D’Alessandro pronto al confronto pubblico

conferenza stampa-opposizione - 07 - d'alessandroAlla vigilia dell’incontro con la cittadinanza voluto dall’Amministrazione Lapenna sulla questione fondi alala Cultura sollevata da Davide D’Alessandro, questi anticipa l’evento con un nuovo affondo, in attesa, magari, di un confronto diretto domattina.

“Arriva il giorno della parata – scrive D’Alessandro – convocata da Luciano Lapenna a Palazzo D’Avalos. Un incontro pubblico, non una conferenza stampa, per chiamare a raccolta tutti i beneficiari del finanziamento (quello sì, ahimé, pubblico!), gli amici e gli affini dei beneficiari e coloro che sperano di essere presto beneficiati. Una sorta di applauso collettivo, magari con musiche di Beethoven, Bellafronte e Brahms, per ribadire che le tre istituzioni sono le perle di Vasto, per ricordare che non vanno né screditate né annientate, per ringraziare chi vi lavora con ardore e passione. Gli interventi sono già pre-visti e, immagino, pre-scritti. Ci sarà spazio anche per un mio intervento? Consentiranno a Ivo Menna di dire qualcosa sul concerto da 10.000 euro che, stando ai suoi uffici, non valeva più di 3.500? Nulla, ovviamente, sarà detto sullo spreco di denaro pubblico, su centinaia di migliaia di euro che annualmente gonfiano le tasche di pochi eletti, nessuna risposta sarà data alle dieci domande sul tema, fattura compresa. Ma Lapenna non se la caverà con il bagno dei beneficiari. Sarà presto chiamato a rispondere in Consiglio Comunale, dove le domande approderanno. Certo, potrà sempre passare la patata al dirigente di settore (il quale, invece di fare il portavoce, dovrebbe consegnarmi le carte delle tre istituzioni, perché sono quindici giorni che ne ho fatto richiesta; oppure, un consigliere comunale deve fare domanda alla Procura per avere le carte dal Comune di Vasto?), ma dopo arriverà la mozione, dopo arriveranno gli emendamenti al bilancio, che non c’è per colpa dello Stato (per mancanza di modulistica, dice il Sindaco per farci ridere). Da due mesi siamo in esercizio provvisorio, ma i soldi per le macchine del consenso non mancano. Eh già, sono i soldi dei cittadini vastesi che lui tassa e tartassa”.

Dunque, secondo quanto appena letto domattina nella Sala degli Arazzi di palazzo d’Avalos saranno presenti oltre al primo cittadino e ai responsabili delle tre istituzioni comunali finite sotto l’indice accusatorio, anche Davide D’Alessandro e Ivo Menna.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.