Banner Top
Banner Top

Controlli a tappeto dei Carabinieri nel weekend: 8 denunciati

CarabinieriSono proseguiti per tutto il weekend i controlli straordinari del territorio disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Chieti in tutta la giurisdizione. L’obbiettivo dei militari dell’Arma è quello di contrastare, in maniera sempre più efficace, le azioni criminali che abbassano il livello di percezione di sicurezza dei cittadini. Pattuglie in divisa ed in abiti civili si sono alternate dalle 20 di venerdì fino alle prime luci dell’alba di oggi con l’obbiettivo di prevenire la recrudescenza dei reati specie quelli cosiddetti predatori come le rapine e i furti in abitazione ma l’attenzione dei Carabinieri è stata rivolta anche allo spaccio di sostanze stupefacenti e al controllo della circolazione stradale che, proprio nel weekend, fa registrare frequenti episodi di automobilisti che si mettono alla guida sotto l’effetto di alcolici o sostanze stupefacenti. I Controlli, che in questo fine settimana si sono concentrati nell’area della provincia di Chieti che da Ortona si estende fino all’alto frentano e ai confini con il vastese, hanno consentito di denunciare in stato di libertà 8 persone per reati di furto aggravato, possesso ingiustificato di arnesi da scasso, detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione.

L’ultimo episodio in ordine cronologico è di questa notte. Quattro rom di nazionalità italiana, tutti noti alle forze dell’ordine e con precedenti alle spalle proprio per furti in abitazioni, sono stati fermati ad Altino dai Carabinieri di Casoli e trovati in possesso di arnesi da scasso. Una pattuglia dell’Arma ha notato una Fiat 500 con a bordo le quattro persone che si aggirava, con fare sospetto, nel centro abitato. Dai controlli effettuati in banca dati è risultato che la macchina fermata era stata più volte segnalata in occasione di episodi legati a furti in abitazione e i 4 occupanti avevano tutti precedenti specifici. Nel bagagliaio, poi, i carabinieri hanno recuperato anche degli arnesi da scasso sul conto dei quali i 4 uomini non hanno saputo dare alcuna spiegazione. Tutti sono stati denunciati in stato di libertà per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

Domenica pomeriggio, invece, un uomo di  59 anni è stato denunciato per ricettazione dai Carabinieri della Stazioni di Casalbordino poiché trovato in possesso di una “forbice elettronica” risultata rubata, un paio di settimane fa, ad un 57enne del luogo che ne aveva denunciato il furto. L’uomo, fermato per un controllo mentre era alla guida della sua auto, si è mostrato molto preoccupato facendo insospettire i carabinieri che, dopo aver fatto delle verifiche su l’attrezzatura da lui trasportata, hanno scoperto che era provento di furto. È invece di sabato sera la denuncia in stato di libertà di due uomini, rispettivamente di 42 e 46 anni, fermati ad Ortona, dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, mentre si passavano di mano una dose di marijuana. La pattuglia dell’Arma, transitando nei pressi di un bar del centro abitato, ha assistito alla scena ma quando i due se ne sono accorti era ormai troppo tardi. Fermati e controllati non avevano altre dosi di stupefacente oltre a quella sequestrata. A casa del più grande però sono poi stati recuperati 7 grammi di cocaina. Per entrambi, data la modica quantità, è scattata la denuncia per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il tempestivo intervento di una pattuglia di Carabinieri della Stazione di Fossacesia ha invece permesso di denunciare, sabato mattina, un uomo di 59 anni che, dopo aver rubato della merce all’interno del centro commerciale “Thema Polycenter” di Rocca San Giovanni, era riuscito ad oltrepassare le casse nascondendo la refurtiva sotto la giacca. I Carabinieri, avvertiti dalla Centrale Operativa della Compagnia di Ortona che aveva ricevuto la telefonata del responsabile della struttura, sono subito intervenuti rintracciando in breve l’uomo che, nel frattempo, si era allontanato. Per lui è scattata una denuncia per furto aggravato.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.