Banner Top
Banner Top

Tensione in un hotel di Lanciano, 41enne arrestato

carabinieriMomenti di tensione, ieri sera, all’interno di un hotel di Lanciano dove un uomo di 41 anni ha aggredito una infermiera del 118 e colpito al volto un Carabiniere del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Lanciano intervenuto per fermarlo. Come ricostruito dai militari dell’Arma, il 41enne si era recato presso l’hotel per poter vedere la figlia e la sua ex convivente e, per ragioni non ancora chiarite, si è scagliato contro il titolare dell’hotel che, a quel punto, ha chiamato il 112 e ha fatto intervenire i Carabinieri del Nucleo Radiomobile. A sua volta il malintenzionato, adducendo come scusa il fatto di non sentirsi bene, ha chiamato il 118 ed ha richiesto l’intervento di un’autombulanza. Una volta giunti sul posto i sanitari, una infermeria che si apprestava a visitarlo in presenza anche dei Carabinieri, è stata aggredita ed afferrata per i capelli dall’uomo. E’ a quel punto che un militare è intervenuto cercando di immobilizzare il malintenzionato che però è riuscito a colpirlo al volto con un pugno. Ne è scaturita una colluttazione al termine della quale il 41enne è stato bloccato e tratto in arresto con le accuse di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale e lesioni personali. L’infermeria e il carabiniere sono stati entrambi medicati e giudicati guaribili rispettivamente in 5 e 2 giorni. L’uomo è stato processato con rito direttissimo questa mattina.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.