Banner Top
Banner Top

A fine marzo l’obbligo per i professionisti e le imprese di accettare i bancomat

pagobancomatCambiano, e profondamente, le regole per il pagamento dei servizi e dei beni forniti da imprese e professionisti. Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale di oggi  del  Decreto interministeriale del 24 gennaio 2014 recante “disposizioni sui pagamenti elettronici” scattano gli obblighi previsti dal Dl sviluppo 2.0, il Dl 179/2012, articolo 15, comma 4 relativi all’obbligatorietà dell’accettazione delle carte di debito come modalità di pagamento per l’acquisto di beni, servizi e prestazioni professionali.

Tra sessanta giorni, dunque, diverrà obbligatori accettare il bancomat per i pagamenti di importo superiore a 30 euro, sia per le transazioni con le imprese per l’acquisto di beni e servizi, sia per quelle con i professionisti.

Fino al 30 giugno 2014 tale obbligo varrà solo per le attività commerciali o professionali con un fatturato superiore a 200mila euro nell’anno precedente, escludendo, dunque, gran parte dei professionisti che secondo  le statistiche dell’Adepp (Associazione degli enti previdenziali privati)  ha un imponibile contributivo medio è di 36mila euro.

Novanta giorni dopo l’entrata in vigore del Decreto attuativo, però, potranno essere varati ulteriori provvedimenti per un adeguamento alla normativa dei soggetti con fatturato inferiore a 200mila euro.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts