Banner Top
Banner Top

L’asfalto che di notte si illumina di blu

StarpathHConiuga ecologia e sicurezza stradale. Si applica su strade asfaltate, sentieri di cemento, legno o altre superfici solide. Stiamo parlando dell’asfalto del futuro che di notte si illumina di blu. Ha un nome ben preciso:  Starpath, che significa “sentiero stellare”. Ad inventarlo è stata la Pro-Teq Surfacing, una società britannica. Trattasi di una innovativa tecnologia che consente l’assorbimento, di giorno, dei raggi ultravioletti e la loro restituzione in modo naturale nei momenti di buio.

Il materiale può essere utilizzato su qualsiasi superficie, anche se è stato progettato proprio per essere utilizzato nelle zone poco illuminate delle città, nei parchi, in zone riservate a pedoni e ciclisti. Lo Starpath è un rivestimento speciale capace di prendere il posto dell’illuminazione classica, senza alcun allaccio alla rete elettrica. Come già detto, la superficie dove verrà steso il prodotto assorbe l’energia solare durante il giorno che restituisce nel corso della notte. Quindi aumenta la sicurezza stradale e riduce il consumo energetico. Stendere lo Starpath non è difficoltoso. Basta una trentina di muniti di lavoro per coprire un tratto di centocinquanta metri quadrati. Il materiale è antiscivolo e resistente all’acqua. Presto l’asfalto del futuro arriverà anche in Italia.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts