Banner Top
Banner Top

Anche Giustizia Sociale insorge sul Piano Cervellati

il consigliere comunale Luigi Marcello
il consigliere comunale Luigi Marcello

Un’altra scivolata a gambe tese, come direbbe un qualsiasi commentatore sportivo,  quella messa a segno da Giustizia Sociale che attraverso una nota del capogruppo Luigi Marcello esprime condivisione della posizione assunta dalla segreteria del PD vastese in merito alla questione dell’adozione del cosiddetto Piano Cervellati.

“In riferimento alle sollecitazioni del Segretario cittadino del PD, Antonio Del Casale, sulla necessità di provvedere in tempi rapidi all’adozione del Piano di Recupero del Centro storico, meglio noto come Piano Cervellati, Giustizia Sociale condivide tale posizione rivendicando come da tempo si sia mossa nella medesima direzione”: questo l’incipit del documento che porta la firma dell’esponente di GS che, però, denuncia la tardività dell’azione di Del Casale e C. rispetto a quella già in essere da tempo proprio di Giustizia Sociale

“Infatti – prosegue la nota – nel corso del 2013, in alcune riunioni di maggioranza Giustizia Sociale ha evidenziato il grave ritardo che si andava accumulando nell’iter di approvazione del Piano: una situazione che andava rimossa e portata a termine con urgenza se non si voleva incorrere in una scadenza dei termini che determinerebbe una riadozione del Piano e la riattivazione delle procedure ex novo, con ulteriori costi per le Casse Comunali e danno per i cittadini che da diversi anni attendono di poter procedere ai lavori di ristrutturazione delle proprie abitazioni.

In un momento di grave crisi in particolare nel settore dell’edilizia, era inammissibile non poter permettere l’apertura di cantieri nel centro storico della Città per la mancata approvazione di tale Piano bloccando l’iniziativa di alcuni privati pronti ad iniziare i lavori”.

Marcello affonda anche i colpi quando parla di impegni assunti dalla maggioranza e della necessità che si giunga a una soluzione positiva della questione “Finanche nel corso delle ultime riunioni di novembre e dicembre – scrive ancor ail capogruppo di GS nell’Aula Vennitti – abbiamo inteso riportare all’attenzione di tutti i Gruppi della Maggioranza la centralità di tale questione ed abbiamo chiesto ufficialmente un incontro specifico con relazione ed assunzione di impegni ben precisi da parte dell’Assessore all’Urbanistica e del Dirigente del Settore in prossimità della scadenza dei termini, i quali si erano impegnati in tal senso.

Giustizia Sociale torna, dunque, a sollecitare pubblicamente tutta la maggioranza ritenendo indispensabile ed opportuno nei prossimi giorni essere messa a conoscenza del reale stato delle cose augurandosi una positiva quanto rapida soluzione del problema”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts