Banner Top
Banner Top

Portavoce e addetto stampa, la rabbia sul web

comune di vastoUn addetto stampa già c’era e, adesso, c’è pure il portavoce: Christian Lalla, entrato in servizio il 2 gennaio scorso. Al Comune di Vasto hanno deciso di potenziare la comunicazione istituzionale, dando piena applicazione alle opportunità offerte dallo statuto: si può fare. Anche se adesso, allo stipendio di Gaetano Quagliarella, assunto per concorso con Filippo Pietrocola sindaco e dirottato alla cura del sito internet, si aggiunge un compenso supplementare: mille euro lordi al mese, per sei mesi, con incarico rinnovabile. Una doppia figura che solleva l’indignazione del web e che, ad avviso pubblico appena reso noto, il 10 dicembre scorso, aveva stuzzicato la provocazione amara di Massimo Desiati: “Ho i requisiti, quasi quasi mi candido anch’io”. Christian Lalla, 37 anni, giornalista pubblicista e analista apprezzato per studi di settore e sondaggi su ordine pubblico e grado di sicurezza percepito sul territorio, ha vinto l’avviso pubblico al quale, oltre a Lalla avevano risposto in dieci: tra i requisiti laurea e iscrizione all’ordine professionale, ma niente graduatoria né punteggi. Decideva il sindaco chi mettersi al fianco. Incalzato sull’argomento a fine anno, Lapenna è stato difeso dalla maggioranza di centrosinistra: “Polemiche sterili – hanno detto Sel e gli altri partiti – necessaria una più razionale comunicazione per la città. Il sindaco ha fatto sua la volontà della coalizione”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts