Banner Top
Banner Top

Dopo la conferenza di Lapenna, Desiati: “non possiamo non restare basiti”

consiglio comunale-nta-tares-desiatiLe cronache hanno raccontato con dovizia di dettagli la conferenza stampa di fine anno del Sindaco Luciano Lapenna, una conferenza peraltro cui alcuni giornalisti non sono stati invitati. Sulla scia di quanto riportato, duri sono i commenti di Massimo Desiati e Progetto per Vasto che anticipano certamente quelli della conferenza stampa programmata dalle opposizioni per  giovedì 2 gennaio alle 11 nella Sala del Gonfalone.

“Preso atto dei resoconti giornalistici relativi alla conferenza stampa di fine anno del Sindaco della città – scrive Desiati – non possiamo non restare basiti dalle dichiarazioni rese.

Mostrando un coraggio oltre ogni umana temerarietà, affermazioni del tipo: Il quadro generale per la città di Vasto risulta migliorato, rispetto all’anno scorsooppure La nostra amministrazione ha continuato ad assicurare servizi eccellenti a tutta la città” hanno conferito uno scenario grottesco al momento comunicativo con cui l’Amministrazione comunale ha inteso relazionare circa le attività svolte nel 2013.

Ogni reazione polemica apparirebbe poca cosa al cospetto della indignazione della cittadinanza – aggiunge l’esponente di PpV – Prova ne è che l’Amministrazione comunale, per la maggior parte della conferenza stessa, ha maldestramente gettato fumo negli occhi, rilanciando ipotesi di grandi investimenti per il 2014 al fine di porre in secondo piano i fallimenti dell’anno che va a concludersi; una tattica collaudata per il giocatore di poker che bluffa e rilancia non avendo nulla in mano.

Non è neanche il caso di cimentarsi in disquisizioni sui singoli aspetti evidenziati dal Sindaco per quanto inverosimili sono state le sue parole a sostegno di fantomatici risultati raggiunti. Ogni cittadino – ha chiosato Desiati – ha la possibilità di farsene un’idea al solo scorrere le narrazioni riportate da giornali e siti web d’informazione”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts