Banner Top
Banner Top

M5S, nasce il meetup Histonium 5 Stelle e su Punta Aderci è già divisione coi grillini vastesi

Situazione Comitato di Gestione ancora più intricata dopo l’intervento del nuovo meetup grillino Histonium 5 Stelle che sembra prendere le distanze dai toni forti e duri e dall’attacco personale adottati da Movimento 5 Stelle Vasto-San Salvo-Cupello-Gissi contro Porta Nuova  e Michele Celenza.
questa la nota che ufficializza la nascita del meetup e le riflessioni sulla questione riserva di Punta Aderci:

“HISTONIUM 5 STELLE è il nuovo Meetup che nasce dall’incontro di cittadini liberi di Vasto e del Vastese, accomunati dalla convinzione che il grande progetto politico del Movimento 5 Stelle può trovare terreno fertile e può dare un efficace contributo alla loro città ed all’intero Comprensorio. I documenti programmatici di riferimento sono il Non-Statuto e la Carta di Firenze.

Gli iniziatori di questo Meetup credono fermamente nella forza rivoluzionaria che nasce dall’impegno diretto di noi cittadini quando mettiamo a disposizione della collettività le nostre competenze per cambiare le sorti del nostro Territorio e del nostro Paese.

La nostra azione politica sarà volta  allo studio ed all’attuazione di proposte concrete riferite al Territorio, dal Turismo alla Cultura,  dallo Sviluppo Economico al Lavoro.

MoVimento_5_StelleDopo questa doverosa breve presentazione vogliamo dire la nostra in merito alle polemiche suscitate dall’articolo del Prof. Michele Celenza.  Crediamo che il Movimento 5 Stelle non debba sottrarsi  alle critiche o alle domande mosse  dai cittadini  ma anzi debba dare risposte puntuali e coerenti. Gli interrogativi posti da Celenza sono legittimi e ancora in attesa di risposta.  Histonium 5 Stelle ribadisce  quanto pubblicato il 23 giugno 2012 dal Movimento 5 Stelle di Vasto in relazione al provvedimento che, modificandone  la composizione,  istituiva la presenza di un rappresentante del COASIV nel Comitato di gestione di Punta Aderci. Non abbiamo cambiato idea e riteniamo tuttora questa presenza in contrasto con gli interessi della riserva così come un evidente conflitto di interessi se tale incarico tecnico venisse ricoperto da un esponente politico del M5Stelle (notizia dell’Assessore alle Aree protette che risulta sul sito del Comune di Vasto già dallo scorso 13 Dicembre) .

Da parte nostra ricordiamo le battaglie portate avanti, insieme allo stesso Michele Celenza all’interno del Comitato Cittadino per la Tutela del Territorio, per la difesa di Punta Penna dall’insediamento di centrali a biomasse ed impianti ad alto impatto ambientale, le manifestazioni, le raccolte di firme,  fino all’istituzione di un comitato referendario per la variazione della destinazione d’uso dell’area industriale di Punta Penna. Ribadiamo la nostra visione critica dell’ampliamento del Porto di Vasto, opera che riteniamo inutile e costosa.

Con questo riteniamo di aver dato risposte puntuali e coerenti in linea con i principi di trasparenza ed intransigenza propri del Movimento 5 Stelle così come intendiamo fare in futuro.

Invitiamo quanti  volessero prender parte a questa rivoluzione ad aderire al nostro Meetup. Sappiamo tutti quanto il nostro Paese ha bisogno di cambiamenti radicali”!

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts