Banner Top
Banner Top
Banner Top

Nicolangelo Di Fabio chiude con un argento

Nicolangelo Di Fabio, in alto a destra, Brasile 2013La 15esima edizione della “Gymnasiade – Brasilia 2013” è stata un trionfo per il nuoto italiano giovanile che ha fatto incetta di medaglie su tutti i fronti, questo grazie e specialmente anche all’atleta cupellese Nicolangelo Di Fabio che, dopo le tre medaglie d’oro conquistate in altrettante prove, ha chiuso l’esperienza brasiliana portando a casa pure l’argento nell’ultima prova, quella dei 100 stile libero, con il cronometro bloccato a 50”74, un tempo a dir poco strepitoso perché equivale alla sua miglior prestazione ottenuta in carriera. Meglio ha fatto il compagno di squadra Alessandro Bori (50”51). Martedì 3 dicembre, dunque, è calato il sipario sulla competizione internazionale organizzata dall’International School Sport Federation (ISSF) e riservata ai ragazzi nati dal 1996 al 1998: ben 1.700 gli atleti presenti in rappresentanza di 39 Paesi. Nicolangelo ha dato prova delle sue potenzialità e dei progressi evidenziati specialmente negli ultimi mesi, a dimostrazione dell’ottimo lavoro che sta portando avanti anche con lo storico allenatore vastese Domenico D’Adamo che, sportivamente parlando, l’ha visto crescere sin dalle prime bracciate, quando il ragazzo di Cupello era tesserato con la San Francesco Nuoto Vasto. Pur all’inizio della stagione agonistica, Di Fabio ha dato già grande prova di bravura e affidabilità per il futuro che, statene certi, lo vedrà esibirsi nei migliori palcoscenici internazionali della disciplina. Se la squadra azzurra ha dominato nel nuoto (33 medaglie: 14 ori, 13 argenti e 6 bronzi), ottenendo il primo posto nella classifica assoluta e in quella maschile (secondo posto nel femminile), quindi meglio della precedente edizione svoltasi in Qatar (Doha 2009, 25 medaglie), è grazie anche al giovane diciassettenne abruzzese che, nelle quattro prove in cui è stato impegnato, è salito sempre sul podio per tre ori e un argento: la sua bacheca, insomma, brilla d’azzurro. Parole di soddisfazione sono arrivate dal selezionatore Walter Bolognani e dal suo accompagnatore Davide Ambrosi che hanno voluto l’atleta di Cupello tra gli 11 azzurrini: con serietà e bravura ha risposto alla grande alla fiducia ottenuta. Prima della medaglia d’argento, Nicolangelo Di Fabio, ora in forza al Team Lombardia MGM, si era imposto, salendo sul gradino più alto del podio, nei 200 stile libero (1’49”87), nella staffetta 4×100 stile libero e nei 400 (3’56”20), sempre della stessa specialità. La staffetta, formata anche da Bori, Carini e Tavoletta, si è presa con autorità il titolo in 3’23”61 ma è da sottolineare l’eccellente prestazione di Di Fabio, primo in batteria, bravo a lanciare i compagni in 50”12, tempo che gli è valso il primato personale. Di ritorno dal Brasile, tanti gli abbracci e le strette di mano di familiari, amici e concittadini, con il sindaco Angelo Pollutri tra i primi a complimentarsi.

Michele Del Piano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts