Banner Top
Banner Top

Imposta di Soggiorno, per Desiati “è una inutile follia!”

consiglio comunale-nta-tares-desiatiNon si placano le polemiche dopo che alla fine di un interminabile dibattito il Consiglio comunale ha approvato, coi soli voti della maggioranza, l’istituzione della Imposta di Soggiorno che i turisti dovranno pagare se decideranno di occupare la stanza di una qualunque struttura ricettiva.

A margine dei lavori è ancora il capogruppo di “Progetto per Vasto”, Massimo Desiati, ad attaccare la decisione assunta nell’Aula Vennitti:

Per la comprovata miopia dell’Amministrazione comunale, l’assuefazione, da parte dei Consiglieri di maggioranza, alla evidente volontà di rovina della città del Sindaco ed al bisogno di far cassa per l’incapacità do codesti amministratori di gestire le risorse pubbliche, da oggi i turisti, per pernottare a Vasto, dovranno pagare una imposta di soggiorno”. I motivi che hanno indotto Desiati al voto contrario ed a queste dure dichiarazioni risiedono nel fatto che “L’imposta è contro ogni logica di mercato. Se diminuisce la richiesta di un bene o di un servizio, il costo della loro offerta deve diminuire per mantenere livelli accettabili, cosi come sarebbe possibile aumentare i costi, nel nostro caso con l’istituzione di una imposta, nel momento in cui la richiesta fosse maggiore. Invece, a Vasto, si adotta la strategia contraria: diminuiscono i turisti ed aumentano i costi dei servizi”.

Per i meccanismi regolamentari, poi, l’eventuale evasione dell’imposta da parte del turista inadempiente prevede l’applicazione di sanzioni che imporrebbero un sistema di recupero del credito costoso ed inefficace e che costringerebbe il Comune a rincorrerlo per riscuotere il dovuto, con buona pace del principio di ospitalità…

Desiati così conclude: “Per i servizi che la città offre, non è certo giustificato questo balzello odioso, anche nella considerazione del fatto che, nelle località turistiche limitrofe, l’imposta non è stata prevista. I turisti, così, potranno lì pernottare per poi venire, nel corso della giornata di vacanza, a godere delle bellezze vastesi senza per questo implementare una economia cittadina che va impoverendosi costantemente. L’imposta di soggiorno per il 2014 è una inutile follia!

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts