Banner Top
Banner Top
Banner Top

Nasce l’associazione “L’isola che non c’è 2”

associazioneSi chiama “L’isola che non c’è 2” e avrà sede in piazza Rossetti, al civico 46 (nei locali degli ex uffici scolastici, la palazzina di fronte alla sede della Polizia municipale) la nuova associazione che verrà presentata sabato prossimo dalle 17 alle 20.
“La finalità di questa associazione – anticipano dalla stessa – è la ricerca, l’assistenza, l’educazione, la diffusione di conoscenze nel campo dell’educazione per l’infanzia e l’adolescenza. Il fine è sostenere il complesso rapporto genitori-figli. Svariate modalità di intervento coinvolgeranno diversi professionisti e specialisti del settore educativo, pedagogico e psicologico. Alcuni esempi: danza e movimento creativo; potenziamento e rinforzo didattico; sportello di ascolto e supporto alla genitorialità; servizio di psicodiagnosi e psicoterapia; laboratori artistici e tanto altro. Tra le prime attività proposte l’Emotion therapy, dal mese di dicembre, dove la gestione delle emozioni, così complicata da insegnare ed imparare, sarà mediata dalla relazione tra bambino ed animale. Gli incontri si svolgeranno presso la fattoria sociale di Sant’Antonio Abate, grazie all’aiuto e al sostegno di Don Gianfranco Travaglini e dei suoi operatori, sostenuti da alcuni nostri collaboratori (psicologo, psicoterapeuta ed educatore)”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts