Banner Top
Banner Top

Ortona: al Centro antiviolenza del “Bernabeo” primo corso formativo per gli operatori sanitari

ospedale_ortona_bernabeoSi concludono oggi all’ospedale di Ortona le prime due giornate formative rivolte agli operatori sanitari sul tema della violenza contro le donne e sulle modalità di intervento del Centro antiviolenza aperto all’interno del presidio dall’Associazione “Donn.è”. Obiettivo del modulo è offrire a medici e personale del Pronto Soccorso, della Ginecologia e di altri reparti strumenti e metodologie adeguati per fornire alle donne vittime di violenza e maltrattamenti il giusto supporto.
Nel corso del modulo formativo sono state toccate le tematiche relative alla sfera psicologica e giuridica, che le operatrici del Centro hanno affrontato con la finalità di inquadrare la violenza di genere come fenomeno sociale che negli ultimi ha assunto dimensioni di una vera e propria emergenza, per poi andare ad approfondire la modalità di ascolto e accoglienza della donna vittima di abusi, le problematiche connesse all’emersione dei casi e alla consapevolezza della donna. La necessaria attenzione è stata prestata anche ai risvolti giuridici relativi ai reati di stalking, maltrattamenti e violenza sessuale e, dunque, all’importanza del ruolo svolto dagli operatori a cui le donne affidano le loro storie dolorose. Al personale dell’ospedale è stato fornito anche materiale informativo, da utilizzare come riferimento utile rispetto alle modalità di presa in carico delle donne che denunciano tale problema.
Ma per mettere a disposizione delle donne una rete di accoglienza ancora più estesa, un secondo modulo formativo sarà destinato a breve ai medici di medicina generale del territorio, spesso i primi a conoscere gli episodi di violenza domestica, e quindi interlocutori importanti e privilegiati per le operatrici del Centro.
Si rafforza ulteriormente, dunque, il rapporto sinergico tra Donn.è e il mondo della sanità, che sta dando già i primi, importanti frutti: a seguito dell’onda mediatica che ha accompagnato l’apertura del Centro antiviolenza al “Bernabeo”, avvenuta un mese fa, sono aumentate denunce e segnalazioni giunte alle operatrici dell’Associazione.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts