Banner Top
Banner Top

Dinanzi a S. Giovanni Bosco i cooperatori salesiani hanno rinnovato la loro Promessa

La venuta dell’urna di San Giovanni Bosco, nei giorni del 26 e del 27 ottobre scorsi, ha rappresentato certamente un momento di particolare sentire per tutta la comunità clericale salesiana e vastese e per quei giovani che sono sempre stati al centro dell’operato del Santo.

Intorno alle 6.00 del mattino, però, dinanzi al reliquiario si è tenuto anche un momento di raccoglimento particolare, cui fanno riferimento le due foto esclusive di Massimo Molino.

“Il 20 dicembre 1973 -racconta Angelina Poli Molino, salesiana cooperatrice – attorno all’Altare della Cappella dell’Istituto, alla presenza dell’Ispettore, del Delegato Ispettoriale dei Cooperatori, dei Confratelli della Comunità Vastese, nel corso della S. Messa, i primi Cooperatori, preparati dal Direttore dell’Istituto Don Umberto Tanoni, fecero la loro promessa di impegno salesiano.

Tale promessa viene rinnovata con scadenza annuale e quest’anno, in cui cade il quarantesimo appuntamento, si è scelta proprio l’occasione della presenza straordinaria delle spoglie del Santo in città per rinnovare la sentita devozione ai dettami del Santo da parte dei cooperatori salesiani, la cui guida formativa oggi è affidata a don Mario Marchioli, mentre il coordinamento dell’Associazione  Cooperatori è in capo a Maria Della Penna”.

  • 01
  • I cooperatori salesiani
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts