Banner Top
Banner Top
Banner Top

San Salvo: sostegno ridotto ad alunno down è colpa dello Stato

Maria Travaglini
Maria Travaglini

«Il caso di un bambino down, residente a Cupello ma che frequenta la scuola primaria a San Salvo, il quale ha subito la riduzione delle ore di sostegno a carico dello Stato non ci lascia indifferenti. Per fare chiarezza occorre precisare che quanto sta accadendo non dipende da questo Comune».  Ad affermarlo è l’assessore alle Politiche sociali, Maria Travaglini.

«I nostri uffici non sono stati coinvolti direttamente dalla famiglia dell’alunno. Le famiglie con la presenza di bambini con disagi o limitazioni psichiche o fisiche sono tra le priorità di questa Amministrazione, che non risparmia energie nel settore del sociale sia con proprie risorse umane che con l’ausilio di professionalità esterne investendo parte del bilancio comunale. Quest’anno come assistenza scolastica il nostro Comune si è fatto carico di ben altri nove casi. Tutto ciò per venire incontro alle disabilità e per sostenere le famiglie».

Per l’assessore Travaglini le politiche sociali non possono assolutamente essere oggetto di strumentalizzazioni politiche o mediatiche anche perché «molte attività e iniziative vengono portate avanti con successo senza fare troppa pubblicità».

L’assessorato alle Politiche sociali ribadisce la disponibilità a farsi carico dei problemi diretti e indiretti investendo gli uffici competenti scolastici per sostenere la loro soluzione.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts