Banner Top
Banner Top
Banner Top

Tanti partecipanti al “Chiuso per bici”

Chiuso per biciNon è stata soltanto la domenica del Porto: tutta la città, infatti, ha vissuto un’invasione di biciclette che hanno attraversato in particolar modo il centro storico e la Marina, dove sono stati allestiti numerose manifestazioni soprattutto per i più piccoli, grazie anche alla collaborazione della FIAB-Vasto pedala. La manifestazione “Chiuso per bici”, promossa  a livello regionale  dall’assessorato al Turismo nell’ambito del progetto “Bike to Coast”, ha coinvolto tutta la Regione con un interesse particolare per quelle città che sono interessate dalla pista ciclopedonale che coi suoi 135 km legherà Martinsicuro a San Salvo lungo il tracciato della vecchia ferrovia Adriatica.

L’immagine di ieri è, però, quella dei bambini che casco in testa e piedi sui pedali hanno potuto sperimentare all’insegna del gioco e del divertimento i vantaggi della mobilità sostenibile sotto l’occhio vigile di genitori e parenti, spesso anch’essi in sella a una due ruote.

Se si è trattato di un successo per la città di Vasto, una buona riuscita si è avuta anche a San Salvo, Casalbordino e Torino di Sangro, ma tutta la costa teatina ha risposto a dovere come si evince dai toni entusiastici dei comunicati giunti in redazione.

Il tutto mentre il sindaco Luciano Lapenna ha annunciato la prima piattaforma di bike sharing in città (la seconda in Abruzzo dopo Pescara) che verrà installata all’ultimo piano del parcheggio multipiano di via Ugo Foscolo.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts