Banner Top
Banner Top

Lapenna risponde agli affondi sul Piano spiaggia

luciano-lapennaSolo ieri colui che si è definito un elettore deluso, ma ottimista del sindaco Luciano Lapenna aveva pesantemente criticato l’operato del primo cittadino e della sua Amministrazione in merito al pesante ritardo con il quale si sta procedendo nell’approvazione del cosiddetto “Piano spiaggia”. E non solo, aveva puntato il dito contro i “poteri forti” e  il monopolio che impedirebbero alla città di Vasto di avere una crescita nel settore turistico-ricettivo. Alle rimostranze diffuse a mezzo stampa, risponde oggi proprio Luciano Lapenna attraverso la nota che di seguito riportiamo:

L’intervento di un cittadino sulla stampa sul tema del piano spiaggia è una occasione propizia per formulare opportune precisazioni e utili riflessioni.

L’analisi deve però necessariamente partire dal fatto che il “Piano regolatore” del litorale vastese si è “arenato” nel 2005 per l’ostinazione dell’amministrazione comunale di centro destra di non voler considerare la specificità del tratto interessato dalla zona Sic Vasto Marina e la conseguente bocciatura delle autorità competenti.

Stupisce che qualche consigliere dell’opposizione, partecipe di quel “naufragio” amministrativo, oggi voglia salire in cattedra, dimenticando peraltro tutte le difficoltà normative che si sono sovrapposte in questi anni.

Comunque, il Comune nella sua nuova compagine ha trattato in maniera separata i due tratti dell’arenile, ha adottato i relativi piani spiaggia e ha raccolto le osservazioni degli interessati e le ha inviate alla Regione competente alla definitiva approvazione.

Il quadro di riferimento ha subito ulteriori e complicazioni non solo per la nota liberalizzazione europee del settore ma anche per normative e piani regionali che hanno imposto apposite valutazioni ambientali e, in questa direzione, il Comune si sta muovendo.

A parte le strumentali ed inopportune polemiche di “mezza estate” la sorte degli ombreggiatori stagionali fino al compimento di tutta la procedura, la notevole entità di investimenti privati coinvolti e, in una sola parola, il futuro del turismo a Vasto, necessitano di punti di riferimento certi e non  consentono gli errori e le approssimazioni del passato.

A tal fine il Comune di Vasto a breve si farà promotore di un incontro tecnico con l’Amministrazione Regionale per concordare tutto quanto necessario a garantire l’armonizzazione del piano spiaggia con il nuovo Piano del Demanio Marittimo Regionale in via di approvazione, la omogeneità regionale per i criteri di assegnazione delle aree e anche garanzie per gli ombreggiatori stagionali fino alla implementazione della nuova attività.

Peraltro la volontà dell’Amministrazione Comunale di portare gli investimenti e l’occupazione nel settore turistico è testimoniato dalle centinaia di aperture di nuovi esercizi pubblici in città grazie ai provvedimenti emanati in questo specifico settore e l’accorta programmazione turistica che continua a dare soddisfazioni al turismo vastese.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts