Banner Top
Banner Top

Sulla piscina comunale Bischia incalza l’Amministrazione

piscina_comunaleNon si è ancora chiusa la vicenda sul cambio di gestione della piscina comunale vastese, che non poche polemiche ha sollevato sfociando in ricorsi al giudice del lavoro, Caterina Salusti. Il 26 luglio scorso questi si è pronunciato in favore del reintegro nell’organico di due ex lavoratrici da parte della “Sport Management”, una decisione che aveva trovato apprezzamento nei rappresentanti di Sinistra ecologia e Libertà e in quelli di Progetto per Vasto che all’indomani del pronunciamento, attraverso le parole del consigliere Andrea Bischia, aveva colto l’occasione anche per un attacco frontale all’Amministrazione comunale. Proprio Bischia, a quasi un mese dalla sentenza, ha presentato una nuova interrogazione sulla vicenda a Luciano Lapenna, nella duplice veste di sindaco e assessore allo Sport. Questo il testo del documento:

“Il sottoscritto Andrea  Bischia  consigliere comunale del gruppo consiliare di Progetto per Vasto, alla luce della sentenza emessa dal Tribunale di Vasto che impone il reintegro degli ex lavoratori della piscina comunale di Vasto,  che chiedevano il rispetto delle disposizioni del bando  e cioè l’assunzione di tutti i lavoratori  alle stesse condizioni economiche della precedente gestione; ravvisato che l’associazione sportiva vincitrice del bando è risultata vincitrice anche attraverso i 20 punti che vengono assegnati nel momento in cui viene garantito il riassorbimento di tutto il personale alle stesse condizioni contrattuali, viene da sé che disattendendo questo aspetto automaticamente non può risultare più la vincitrice della gara per la gestione della piscina comunale, ma verrebbe declassata, chiede se ritiene essere di primaria importanza la soluzione del problema, del reintegro dei lavoratori, dando seguito alla sentenza emessa dal Tribunale di Vasto e ridare dignità ai soggetti che ingiustamente si sono visti sottratti il diritto al lavoro; come intende procedere nei confronti della società aggiudicataria, ben sapendo che le azioni da loro intraprese hanno infranto le normative del bando da voi stilato  e infine se ritiene necessario chiedere un consuntivo sulla gestione dell’ultimo anno per capire se il numero degli iscritti è in aumento o in diminuzione rispetto agli anni precedenti e relazionarlo in consiglio comunale”

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts