Banner Top
Banner Top

Giulia De Ascentis miniera d’oro per il Circolo Canottieri Aniene

giulia de ascentis-2Luigi Di Fabio, ex presidente della San Francesco Nuoto Vasto, considera la giovane Giulia De Ascentis ancora tesserata con il sodalizio biancorosso che ha guidato per anni, al punto che, ancora oggi, approfitta di tutte le occasioni per decantare le imprese della ‘sua’ atleta. “Anche se è passata al Circolo Canottieri Aniene Roma – dice orgoglioso Di Fabio, padre di un altro campioncino del nuoto, Nicolangelo, – Giulia è sempre nei nostri pensieri e non possiamo non essere felici per gli importanti risultati che sta collezionando in campo natatorio. La grande soddisfazione, poi, è che io e gli altri dirigenti e tecnici della San Francesco abbiamo il merito di aver contribuito alla sua crescita e formazione e la dimostrazione degli ottimi frutti raccolti è davanti agli occhi di tutti, grazie pure al contributo dell’Aniene, società che annovera campioni internazionali”. Inutile nascondere che Giulia De Ascentis, vent’anni il prossimo 12 agosto, si sta rivelando una miniera d’oro per le tante medaglie di metallo prezioso conquistate: le ultime due, oltre a un bronzo, agli ultimi Giochi del Mediterraneo che si sono tenuti in Turchia. Fra qualche giorno sarà in Russia per le Universiadi e confermerà il proprio talento. “Darò il massimo come sempre – ha detto Giulia De Ascentis, una ragazza simpatica di 172 cm d’altezza -. Sto ottenendo grandi risultati, è vero, però è frutto di tanti sacrifici e non posso permettermi alcun rilassamento. Gli impegni sono tanti, ma il nuoto è la mia passione”. Nata a San Benedetto del Tronto ma vastese d’adozione, ha iniziato l’attività e a crescere con la San Francesco Vasto, fino a diventare il fiore all’occhiello della città e punto di riferimento dell’Aniene Roma, società che la annovera da circa tre anni. “La passione per il nuoto mi ha accompagnato dalla nascita. Ho iniziato quando avevo circa tre anni e mezzo, ho continuato senza mai interrompere. Mi alleno praticamente tutti i giorni, da sempre, senza mai dimenticare chi mi è stato e continua a starmi vicino, a cominciare dalla mia famiglia che mi ha sempre dato lo stimolo per dare di più e questa sarà la mia strada finché avrò le forze e la possibilità”. Campionessa italiana nei 200 rana (la sua specialità) agli Assoluti di Riccione, più i tanti successi che si susseguono uno dietro l’altro, l’atleta vastese è ormai considerata punta di diamante della nuova generazione del nuoto nazionale. “Posso e devo dare ancora a questo sport che amo e al quale mi appassiono sempre di più, grazie pure alle tante persone che ho vicine”. Lasciamo andare Giulia, per via di altri impegni, non senza nominarle i Mondiali: sorride, quindi sono tra i suoi (e i nostri) sogni.

Michele Del Piano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts