Banner Top
Banner Top

Ex Golden Lady, salta il tavolo sulla vicenda Silda

SildaNon c’è pace per la ex Golden Lady. Dopo le continue denunce da parte dei sindacati sull’assenza della Regione Abruzzo in questo delicato momento del lungo percorso travagliato della vicenda della riconversione degli stabilimenti gissani, nonostante i proclami, i fallimenti di questi mesi, oggi un’altra doccia fredda si è abbattuta su quei lavoratori che vedono sempre più affievolire la fiammella della speranza di mantenere il proprio posto di lavoro.

Infatti, al ministero del Lavoro doveva essere in programma un nuovo tavolo di confronto per cercare di trovare una soluzione alla annosa vicenda e, invece, l’incontro è saltato per motivi che non è dato sapere. Un semplice messaggio è tutto è stato cancellato.

Al centro del summit soprattutto la vertenza Silda Invest, quella incentrata sulla sottrazione da parte del Governo centrale dei fondi previsti dalla trattativa di riconversione per la formazione on the job.

L’azienda calzaturificia avrebbe dovuto rioccupare 250 lavoratori ed invece ci avviciniamo a grandi passi alla data fatidica del 15 luglio che significherebbe non poter usufruire più degli ammortizzatori sociali previsti per gli stabilimenti in difficoltà, come la cassa integrazione in deroga.

Ed ecco allora la necessità di trovare una soluzione rapida e lo sconcerto di lavoratori e sindacati di fronte a un atteggiamento di profondo disinteresse da parte delle istituzioni all’inaspettata evoluzione di una delle vicende più controverse degli ultimi anni.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts