Banner Top
Banner Top

Giulia De Ascentis conquista tre medaglie ai Giochi del Mediterraneo

Giulia De Ascentis, 18 anni il 12 agosto 2011Sempre più su, nel panorama natatorio, la giovane vastese Giulia De Ascentis che ha chiuso i Giochi del Mediterraneo con un bottino da fare invidia anche agli affermati campioni del nuoto italiano: due medaglie d’oro e una di bronzo che poteva pure raddoppiare se non si fosse fermata in quarta posizione, ironia della sorte, nei 200 rana, la sua specialità. Tre podi, dunque, a Mersin, in Turchia, per la portacolori del nuoto azzurro, cresciuta nella San Francesco Vasto e oggi tesserata per il Circolo Canottieri Aniene di Roma. Giulia aveva aperto la manifestazione conquistando una medaglia d’oro nei 100 rana, fermando il cronometro a 1’08”57. Nelle qualificazioni fece registrare il secondo miglior tempo, ma in finale è arrivata al traguardo precedendo Jessica Vall Montero e la turca Dilara Buse Gunaydin. Nella giornata conclusiva della competizione internazionale, per la 19enne di Vasto ecco un altro brillante primo posto, certamente di maggior valore, nella staffetta 4×100 misti (4’04”58) con Elena Gemo, Silvia Di Pietro ed Elena Di Liddo. Ben quattro i secondi di distacco dalle spagnole che hanno preceduto le colleghe della squadra greca. L’ultimo giorno dei Giochi, martedì 25 giugno, però, sarà ricordato a lungo dall’atleta abruzzese perché, nel giro di mezzora, ha ottenuto pure il bronzo nei 50 rana (32”27), specialità che ha visto sul gradino più alto del podio un’altra nuotatrice italiana, Michela Guzzetti. Un successo dietro l’altro, insomma, per Giulia De Ascentis che conferma l’indiscusso talento e le notevoli potenzialità in possesso, al punto da essere considerata, a pieno titolo, punta di diamante della nuova generazione del nuoto italiano, alla luce anche degli scarsi risultati ottenuti dagli azzurri in occasione delle Olimpiadi di Londra 2012. Ricordiamo che Giulia, solo qualche settimana fa, agli Assoluti di Riccione, aveva conquistato il titolo italiano nei 200 rana, due secondi posti in staffetta, due medaglie di bronzo nei 100 rana e 200 misti e un quarto posto nei 50 rana, oltre alla vittoria del titolo italiano con la sua squadra. Altre medaglie, poi, sono arrivate dal Trofeo Internazionale Sette Colli di Roma. Questi risultati, com’è noto, hanno permesso all’atleta vastese di prendere parte proprio ai Giochi del Mediterraneo, in archivio con grande soddisfazione, cui si aggiungeranno le Universiadi di Kazan (Russia), in programma a luglio. Giulia De Ascentis, ora più che mai, non nasconde di voler prendere parte anche ai Mondiali, un sogno che potrà certamente avverarsi perché ha tutte le carte in regola.

Michele Del Piano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts