Banner Top
Banner Top

Amministrazione comunale, quanto ci costa. Ecco i dati del 2011

consiglio-comunalePartita l’operazione trasparenza nel Comune di Vasto, secondo quanto previsto dalla normativa vigente che ha obbligato l’Amministrazione a cambiare anche il proprio sito web (quello nuovo lo vedremo a fine estate). Sono stati, infatti, pubblicati online i dati relativi a quanto hanno percepito le figure istituzionali del Comune nel 2011, dati che puntualmente riportiamo tenendo presente che per la Giunta vengono diversificati i compensi tra primo e secondo mandato Lapenna, dal momento che nel 2011 vi sono state le lezioni comunale.

Pariamo dunque dalla Giunta

Nell’ambito della 1.ma amministrazione Lapenna da gennaio a maggio 2011, assessori e presidente del Consiglio comunale sono costati 42mila 46 euro e 16 centesimi, così ripartiti:

Luciano Lapenna (sindaco):  10.855,92 euro e 92 (più l’indennità di fine mandato, come previsto dalla Legge, pari a 17.881 euro lordi)
Vincenzo Sputore (vice sindaco): 6.672,06;
Marco Marra (assessore): 5.538,45;
Lina Marchesani (assessore): 5.295,63;
Nicola Tiberio (assessore): 2.701,54;
Anna Suriani (assessore): 2.690,88;
Domenico Molino (assessore): 1573,86;
Corrado Sabatini (assessore): 1508,05;
Giuseppe Forte (presidente del Consiglio comunale): 5.209,77.

Nell’ambito della 2.da amministrazione Lapenna da giugno a dicembre 2011, la spesa per le stesse figure istituzionali è stata pari a 65.675,98 euro, così ripartiti:

 

Luciano Lapenna (sindaco): 17.597,02 euro;
Lina Marchesani (assessore): 8.467,60;
Vincenzo Sputore (assessore): 8.397,81;
Marco Marra (assessore): 8.185,32;
Anna Suriani (assessore): 4.308,31;
Nicola Tiberio (assessore): 4.308,31;
Antonio Spadaccini (vice sindaco): 3.898,02;
Mario Olivieri (assessore): 2.834,59;
Giuseppe Forte (presidente del Consiglio comunale): 7.679,01

 

Questi, invece, i compensi per i consiglieri comunali per i quali è previsto il gettone di presenza alle sedute consiliari e a quelle delle commissioni. Pare logico che chi ha preso di più è stato più presente, tenendo comunque nel giusto conto che i monogruppi consentono ai consiglieri di partecipare a più Commissioni.

Paola Cianci: 1011,03
Luigi Marcello: 951,56
Davide D’Alessandro: 892,07
Nicola Del Prete: 826,62
Guido Giangiacomo: 802,87
Massimo Desiati: 773,14
Elio Baccalà: 713,67
Gabriele Barisano: 713,67
Andrea Bischia: 683,94
Luigi Masciulli: 676,09
Mauro Del Piano: 624,45
Maurizio Vicoli: 624,45
Domenico Molino: 536,24
Mario Della Porta: 533,09
Francesco Menna: 505,51
Maria Amato: 446,00
Simone Lembo: 416,31
Antonio Del Casale: 356,82
Corrado Sabatini: 297,36
Francesco Paolo D’Adamo: 267,63
Manuele Marcovecchio: 267,63
Etelwardo Sigismondi: 0,00, in quanto consigliere provinciale

 

È la volta dei dirigenti comunali, quelli che prendono di più:

Rosa Piazza (segretario generale): 83.602,92
Alfonso Mercogliano (dirigente): 57.743,40
Vincenzo Marcello (dirigente): 50.462,49
Roberto D’Ermilio (dirigente): 48.395,04
Lino D’Annunzio (dirigente): 45.375,91
Giacinto Palazzuolo (direttore generale fino al 30/4/2011): 29.225,70 euro
Simona Di Mascio (dirigente Finanze fino al 31/5/2011): 21.031,50

 

L’ultimo capitolo riguarda lo staff del sindaco:

Maurizio Ventrella: 21.763,65
Fabio Salvatorelli: 21.510,51
Michele Ranalli (fino al 31/5/2011): 8.589,79
Giacinto Palazzuolo (dall’ 1/8/2011): 8.331,89

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts